Main partner:

Jobs

Media Consultants, accordo con Sizmek per l’ottimizzazione delle campagne digitali

Con l’intento di contribuire alla semplificazione dei processi operativi nel mercato e di ridurre gli interventi manuali di pianificazione e traffico grazie alla fornitura di soluzioni ad hoc, Media Consultants, società di strumenti, servizi e consulenza per la gestione dei mezzi pubblicitari, Sizmek e GroupM hanno stretto una collaborazione ai fini dell’ottimizzazione del processo di preparazione, attivazione e monitoraggio delle campagne digitali.

Nello specifico, le tre aziende hanno implementato una soluzione nell’ambito dello scambio delle informazioni e dei dati tra la piattaforma di adserving, gestione, tracciamento e ottimizzazione delle campagne online di Sizmek e NetBox, lo strumento di pianificazione, gestione e amministrazione media online appartenente alla suite Adbox di Media Consultants.

Il progetto ha visto Media Consultants e Sizmek impegnate negli sviluppi, nell’allineamento delle reciproche banche dati e nell’automatizzazione delle comunicazioni tra i due servizi tecnologici con GroupM, nella veste di cliente pilota e validatore delle soluzioni approntate.

Secondo la nota rilasciata, il progetto ha portato a una semplificazione significativa delle operazioni quotidianamente gestite dai media planner e dai traffic manager: la completa automazione di invio, modifica e ricezione delle campagne online tra i due sistemi insieme alla robotizzazione dell’aggiornamento dei principali KPI di erogazione direttamente nel tool gestionale NetBox. Il tutto con un risparmio di tempo nei flussi di lavoro e nel monitoraggio delle campagne attive.

«Siamo estremamente soddisfatti di aver reso disponibile questa possibilità per i reciproci clienti», dichiarano Paolo Ganzi e Rodolfo Rotta-Gentile di Media Consultants: «Già alcuni anni fa abbiamo rilasciato implementazioni di questo tipo, allora ritenendo di essere in anticipo sui tempi e oggi con la consapevolezza della estrema necessità di automazione per questa parte di operatività del comparto digital. Da sempre ci occupiamo di sviluppare e rendere disponibili tool volti al miglioramento dell’efficienza e alla semplificazione di processo per la filiera del Media Planning, coprendo tutti gli ambiti di research, planning, administration e management. Siamo infatti convinti che le sfide poste quotidianamente dal mercato siano proprio l’ottimizzazione delle risorse, l’automazione delle procedure e il potenziamento dello scambio di informazioni. Sappiamo che questo è solo un altro passo in un territorio in cui c’è ancora tanto da implementare e siamo decisi ad andare avanti in questa direzione, raccogliendo le sfide e le opportunità che incontreremo strada facendo».

Arriva in Italia AdReport, tool di rilevazione della digital adv. In futuro anche quella in Programmatic

Dalla collaborazione tra Media Consultants, società italiana specializzata nella produzione di strumenti e servizi per advertising management, media planning, analisi di media research e monitoraggio delle attività pubblicitarie, e AdReport, società internazionale specializzata nella rilevazione delle campagne pubblicitarie su internet, nasce in Italia un nuovo servizio di rilevazione delle campagne digital.

Si chiama AdReport, come uno dei suoi fautori, e arriva in Italia dopo essere diventato uno strumento apprezzato da aziende, publisher e centri media in Grecia, Turchia e Olanda, cui si aggiungeranno altri Paesi europei a partire dal 2016.

Il suo sistema di monitoraggio utilizza una metodologia simile a quella dei motori di ricerca, che esamina migliaia di indirizzi web durante l’intero giorno, anche ripetendo l’accesso in momenti diversi della giornata, e registra ogni annuncio pubblicitario trovato, consentendo di avere informazioni praticamente in tempo reale.

Il tool AdReport è stato presentato alla stampa il 28 ottobre, e in questa occasione Rodolfo Rotta-Gentile, direttore marketing di Media Consultants, ha illustrato a Programmatic Italia i prossimi step del progetto, tra cui ci sarà anche la rilevazione delle campagne in Programmatic. Attualmente lo strumento monitora formati display e video pianificati solamente in modalità tradizionale, comprendendo parzialmente anche annunci mobile se presenti su siti responsive.

«Siamo consapevoli dell’importanza che avrebbe, in termini di validazione delle inventory, una corretta identificazione di dove vengono pianificati gli annunci automatizzati – ci ha detto il manager -. Per questo stiamo pensando di avviare una serie di accordi con partner specializzati nell’ad-tech, penso soprattutto alle SSP, per consentire anche una rilevazione delle campagne in Programmatic. In alcuni altri Paesi dove AdReport è presente, ad esempio la Grecia, è già possibile identificare le campagne pianificate in Programmatic, e contiamo in futuro di ampliare in tal senso anche il tool italiano».

Leggi l’articolo completo su Engage.

Le più lette