Main partner:

Jobs

Adform lancia la piattaforma di programmatic direct buying Automated Guaranteed

Adform ha lanciato il lancio della nuova piattaforma Automated Guaranteed per il programmatic direct buying. Questo nuovo servizio – il pezzo mancante nella proposta dell’azienda, come dichiara il CMO Martin Stockfleth Larsen – consente a marketer e publisher di negoziare direttamente per l’acquisto di annunci in programmatic.

Questa nuova tecnologia di Adform, di cui Alfonso Mariniello è commercial director per l’Italia, sarà ospitata dalla piattaforma esistente della società che include anche una DMP: questo consentirà ai clienti di lanciare campagne su desktop e mobile da una singola piattaforma, che supporterà anche il video advertising.

Infine, la piattaforma si collega direttamente con adserver come Doubleclick, Adtech, Cxense e l’ad server proprietario di Adform.

Adform si potenzia sul targeting mobile: siglato un accordo con adsquare

Adform, DSP danese, si potenzia sul fronte mobile grazie a una partnership con adsquare, società specializzata in targeting dell’audience mobile. Grazie a quest’accordo, i clienti di Adform potranno utilizzare i segmenti di audience mobile di adsquare a fini di targeting.

“Siamo estremamente felici di annunciare che abbiamo stretto un accordo con il provider tedesco di dati di audience mobile adsquare, grazie al quale potremo fornire ai nostri clienti audience mobile premium programmatic in UK, Italia e Germania, a cui si aggiungeranno molto presto ulteriori mercati”, recita un post sul blog ufficiale di Adform.

Adform accelera dunque sul mobile, seguendo una tendenza che in ambito programmatico si sta facendo sempre più forte: recenti dati di AppNexus testimoniano che, se il 47% delle campagne erogate tramite la piattaforma erano volte a intercettare utenti web mobile e il 32% utenti di app, ancora circa due terzi (64%) avevano come obiettivo gli utenti web desktop. E tutto questo nonostante i consumatori spendano ormai più della metà del loro tempo online su smartphone e tablet. «Molti marketers non hanno ancora realizzato il massiccio potenziale insito nel mobile», ha dichiarato a questo proposito Martin Stockfleth Larsen, CMO di Adform, evidenziando dunque l’esigenza di spingere su questo versante.

Le più lette