Main partner:

Jobs

Morellato sceglie Audiens per ottimizzare l’adv online con l’uso dei dati

Gruppo Morellato ha scelto di puntare su Audiens.

La collaborazione con la tech company italiana leader nei servizi di Customer Data Management – di recente acquisita dal gruppo inglese Bango (leggi qui l’articolo dedicato) – è stata voluta per valorizzare i dati raccolti dai diversi touchpoint della customer journey e favorire una comunicazione pubblicitaria più efficace.

La soluzione tecnologica di Audiens si distingue per la facilità di importazione dei dati e l’attivazione dei segmenti di pubblico sui principali canali di comunicazione digitale (Social, Sem, Programmatic e così via).

L’accordo siglato è coerente con la linea strategica di entrambi i player che considerano il dato una risorsa importante e strategica per ottimizzare gli investimenti e garantire una comunicazione sempre più one-to-one con i clienti. L’interfaccia user-friendly di Audiens permette infatti ai brand di creare nuovi segmenti di pubblico ad alto valore e di trasferirli sulle piattaforme di pianificazione advertising più utilizzate dal mercato.

«Siamo orgogliosi di questa partnership e contenti di constatare che vi è una crescente consapevolezza dei brand circa il ruolo strategico della tecnologia come mezzo per ottimizzare le campagne e quindi ridurre i costi di acquisizione. Stiamo continuando a lavorare per rendere Audiens una piattaforma sempre più flessibile che permetta ai nostri clienti di trasferire e quindi sfruttare i propri dati su un numero sempre crescente di piattaforme di pianificazione online», afferma Marko Maras, Founder di Audiens.

La tecnologia di Audiens in Italia è venduta da Gruppo DigiTouch (rivenditore esclusivo delle soluzioni di Audiens nel nostro Paese fino a gennaio 2021 secondo l’accordo raggiunto con Bango in fase di cessione delle sue quote), a cui fa capo inoltre Performedia, centro media a cui di recente Morellato ha affidato la campagna di lancio sui media digitali della collezione di gioielli Perfetta (leggi qui l’articolo dedicato).

QualeScegliere.it affida ad Audiens la monetizzazione dei propri dati

Con l’obiettivo di monetizzare i dati raccolti dalla propria piattaforma di ricerca prodotti, comparazione e recensioni, QualeScegliere.it ha selezionato come partner tecnologico Audiens.

L’accordo permette così ai marchi e alle agenzie clienti della compagnia tecnologica di monetizzazione e gestione dei dati di acquistare i segmenti di pubblico ad alto potenziale di QualeScegliere.it sui principali network pubblicitari (DoubleClick, AppNexus, Adform, TheTradeDesk, Adobe) e di attivarli all’interno delle proprie campagne data-driven.

La piattaforma aiuta i consumatori che sono alla ricerca di un prodotto in diversi ambiti (come Casa, Cura della persona, Elettronica, Prima infanzia, etc.) a orientarsi tra le tante proposte in commercio, permettendo loro di trovare online il prodotto al minor prezzo, di conoscerne le specifiche, leggerne le recensioni e infine compararlo con i prodotti simili di altri marchi.

«Un portale di comparazione come QualeScegliere.it viene consultato da un pubblico di utenti che si trova in una fase cruciale della customer journey: il momento pre-acquisto. Per un marchio riuscire a intercettare i consumatori in questa fase decisionale rappresenta una grande opportunità», afferma Marko Maras, Fondatore di Audiens.

«Gli utenti si affidano al nostro sito per scegliere il brand dei prodotti da acquistare, come dimostrano le migliaia di vendite che generiamo ogni mese sui negozi affiliati. L’anno scorso siamo cresciuti del 500% anno su anno. Quest’anno l’obiettivo è di raddoppiare il traffico del 2017, segno che l’aiuto all’acquisto che forniamo è una esigenza sempre più sentita», afferma Vincenzo Calenne, Co-fondatore di QualeScegliere.it, «Di qui l’idea di adottare una soluzione che ci permettesse di monetizzare ulteriormente i dati degli utenti nella fase pre-acquisto. In Audiens abbiamo trovato il partner ideale per la facilità di integrazione alla sua piattaforma e l’approccio cross-canale».

A gennaio, Audiens è stata venduta da Gruppo DigiTouch a Bango, società inglese di mobile commerce, per 2,5 milioni di euro.

DigiTouch vende Audiens a Bango per 2,5 milioni di euro

La prima importante acquisizione dell’anno nell’industria ad-tech riguarda direttamente il mercato italiano. DigiTouch ha infatti annunciato di aver siglato un accordo con Bango, società attiva nel mobile commerce, volto a potenziare la tecnologia della Audiens – la customer data Platform interna del Gruppo DigiTouch – e ad accelerare la crescita e diffusione internazionale dei servizi di monetizzazioni dati offerti dalla piattaforma.

I termini dell’accordo. DigiTouch concessionaria esclusiva per l’Italia di Audiens

In base all’accordo, DigiTouch SpA ha ceduto interamente la propria partecipazione rappresentativa del 66,8% di Audiens a favore di Bango, che a seguito della cessione contestuale degli altri soci ha acquisito una partecipazione complessiva di circa il 98.45%.

Per le sue quote DigiTouch riceve un controvalore di circa 2,5 milioni di euro in contanti e azioni e 500 mila warrants Bango, in modo da poter trarre beneficio dalla significativa crescita che deriverà dallo sviluppo commerciale e tecnologico di Audiens. Più nel dettaglio, DigiTouch ha ricevuto 1.001.970,44 milioni di euro in denaro, 354.030 azioni di Bango e 500.985 warrants. Bango rimborserà a DigiTouch SpA il finanziamento soci di 623.000 euro in un anno in 12 rate mensili a partire dalla data della chiusura.

L’accordo prevede che Bango investa più di un milione di euro nell’aggiornamento della piattaforma Audiens, per consentirne la distribuzione dei servizi di gestione dati in nuovi paesi. Inoltre, definisce che DigiTouch diventi il rivenditore in esclusiva della tecnologia della data management platform sul mercato italiano per tre anni, con la possibilità di poter offrirne i servizi ai propri clienti attuali e potenziali. In questo modo, DigiTouch continuerà a rappresentare Audiens sul mercato italiano e ne distribuirà la sua tecnologia, in linea con il proprio piano industriale presentato a novembre del 2017.

In aggiunta, si stabilisce che Bango presenti i servizi di marketing digitale del Gruppo DigiTouch ai propri clienti internazionali, interessati a pianificare campagne di pubblicità digitale avvalendosi delle competenze del Gruppo, in una logica di mutual partnership e di sviluppo di opportunità di cross/up selling, favorendo lo sviluppo del Gruppo DigiTouch su mercati dove ad oggi non è presente.

La piattaforma tecnologica di Audiens verrà integrata nella piattaforma mCommerce di Bango. Questo darà la possibilità alla piattaforma di accedere ai dati transazionali di oltre cento operatori di telefonia mobile collegati a Bango e di promuovere i propri servizi ai loro principali clienti, tra cui Google Play, Amazon, Samsung, Netflix e Microsoft.

Il fondatore di Audiens, Marko Maras, si unisce all’executive leadership di Bango. Opposte le reazioni del mercato alla notizia dell’accordo: Bango crolla alla borsa di Londra con una discesa del 12,67% mentre DigiTouch balza a Piazza Affari del 4,43%.

Forte spinta internazionale per Audiens

Paolo Mardegan, Ceo di DigiTouch Spa, parla della crescita a livello internazionale che avrò Audiens in seguito all’operazione: «Siamo entusiasti di combinare la nostra esperienza nel mercato del digital advertising con la forza della piattaforma di pagamenti di Bango. Siamo fiduciosi che questa partnership darà una forte spinta all’espansione internazionale di Audiens e che ci aiuterà a capitalizzare gli investimenti che abbiamo fatto negli anni passati. Questo accordo ci aiuterà a rafforzare la nostra posizione finanziaria netta mantenendo un forte interesse nelle opportunità di business che Audiens genererà all’estero. Continueremo a rappresentare Audiens sul mercato italiano e a collaborare con Bango con l’intento di permettere ai suoi clienti di beneficiare dei nostri servizi di marketing digitale in Italia, Stati Uniti e Asia».

Ray Anderson-bango
Ray Anderson

«Bango è rimasta colpita positivamente dalla tecnologia sviluppata dal team di Audiens all’interno di DigiTouch e ha visto una grande opportunità di estendere questa tecnologia su scala globale. Grazie a questo accordo i clienti di Bango, società come Supercell, Niantic, EA e Activision, potranno beneficiare sin da subito delle partnership che Audiens ha stretto con Adform, DoubleClick, AppNexus e The Trade Desk. Siamo lieti di dare il benvenuto al team di Audiens nella community mondiale di Bango. Siamo inoltre molto felici di entrare in partnership con DigiTouch, un vero leader e innovatore nel Mar-Tech e con il quale condividiamo l’utilizzo della tecnologia come strumento per migliorare il successo online», afferma Ray Anderson, Ceo di Bango Plc.

Secondo l’Equity Research realizzata da Progressive, il 40% degli app stores processa i pagamenti attraverso il credito telefonico utilizzando la tecnologia di Bango.

Oath Italia utilizzerà i dati di Audiens; Lundari: «Al lavoro per integrarli nella nostra DMP»

Oath ha siglato un accordo con Audiens  che permetterà agli inserzionisti di pianificare campagne pubblicitariementi di audience attraverso le strategie di managed sales business e di programmatic self service della controllata di Verizon.

Grazie a questa collaborazione, Oath arricchisce la propria offerta italiana di data bidding, garantendo così alle aziende di pianificare campagne online mirate su specifici segmenti di pubblico.

«Gli investitori pubblicitari mostrano un crescente bisogno di dati di qualità per essere certi di poter fare comunicazioni mirate ed evitare qualsiasi dispersione di budget pubblicitari. L’accordo siglato con Audiens, il primo stipulato con un data provider, va proprio nella direzione di un approccio data-driven, aperto e flessibile, che prevede l’unione di tecnologie performanti a una grande disponibilità di dati per essere al fianco dei nostri clienti nell’ideazione di campagne digitali di successo. Di Audiens abbiamo apprezzato la voglia di collaborare a un progetto comune e la grande ambizione di crescita in termini di acquisizione di informazioni relative al consumatore», sottolinea Christina Lundari, General Manager di Oath Italia, «I nostri ingegneri stanno lavorando per integrare i dati di Audiens all’interno della DMP di Oath, che serviranno ad abilitare una migliore targettizzazione per tutte le campagne gestite sia tramite Insertion Order, sia programmaticamente attraverso Brightroll, la demand-side platoform che Yahoo ha portato in eredità nella nuova realtà di Oath. Tutte le campagne video, display e native potranno essere pianificate con l’utilizzo di questi dati che oggi garantiscono ottimi risultati in termini di KPI legati alle variabili socio-demo classiche e domani potranno riguardare invece anche i comportamenti di acquisto grazie all’espansione di Audiens in quest’area».

L’accordo, si legge nella nota, è in piena armonia con la strategia globale della società , che – grazie alla combinazione di contenuti di qualità, dati certificati e tecnologia all’avanguardia – punta a mettere a disposizione di investitori ed editori soluzioni per la comunicazione in ambito digitale.

maras-audiens
Marko Maras, Co-fondatore di Audiens

«Siamo lieti di questa partnership con Oath e certi che l’ampiezza e l’affidabilità dei dati nel nostro catalogo possano contribuire positivamente al raggiungimento del target delle campagne pianificate all’interno del network di Oath», afferma Marko Maras, Co-Fondatore di Audiens.

Il catalogo della data management platform del Gruppo DigiTouch conta oltre 25 milioni di consumatori italiani e offre una granularità di profilazione che spazia da parametri socio-demo certificati a parametri comportamentali, fino a includere variabili fornite da società che operano nell’ambito dei pagamenti online. Sono dati anonimi, trattati in forma aggregata, per i quali è stata data l’autorizzazione all’utilizzo.

Audiens ha recentemente ampliato il proprio team con l’ingresso di Stefano Vendramini, il quale ha assunto il ruolo di Partner e Chief Revenue Officer.

Audiens amplia il team con Stefano Vendramini, Partner e Chief Revenue Officer

Audiens, tech company italiana specializzata nel customer data management e parte del Gruppo DigiTouch (società quotata sul mercato AIM Italia), amplia il proprio team con l’ingresso di Stefano Vendramini, con il ruolo di Partner e Chief Revenue Officer.

Il manager avrà l’obiettivo di potenziare il presidio commerciale e supportare la crescita del portfolio clienti dell’azienda.

Vendramini vanta un’esperienza consolidata e pluriennale nel marketing digitale. Nel corso della sua carriera ha ricoperto diversi ruoli in ambito sales e media per importanti agenzie indipendenti come Boraso (dove è stato Sales Director), Triboo (come Head of Media Advertising) e Fullsix, per le quali ha contribuito a estendere e consolidare il panel di clienti e dei prodotti offerti e ad attivare collaborazioni con key player del mercato.

«Sono molto felice di entrare a fare parte di una realtà innovativa come Audiens, che ha sviluppato una tecnologia proprietaria all’avanguardia. Credo che in Italia il mercato sia ormai maturo e che non solo le agenzie ma anche i brand riconoscano il valore dei dati e delle piattaforme in grado di raccogliere, normalizzare e modellare dati che provengono da diverse sorgenti per creare segmenti di pubblico avanzato valorizzabili nelle pianificazioni adv online e per la big data monetization. I dati costituiscono un patrimonio per quelle aziende e agenzie che sapranno capitalizzarli e attivare strategie di marketing sempre più data-driven», commenta Vendramini.

«Siamo lieti dell’ingresso di Stefano nel nostro team – aggiunge Marko Maras, co-founder di Audiens – e certi che la sua approfondita conoscenza del settore del digital marketing e dell’ecosistema di aziende italiane contribuiranno alla crescita della nostra realtà».

Vendramini entra anche nella compagine societaria di Audiens, come precisa l’azienda in una nota stampa. “Nell’ambito dell’aumento di capitale di Audiens Srl – recita la nota – deliberato dal Consiglio di Amministrazione di DigiTouch SpA in data 23 ottobre 2017 e formalizzato in data odierna, Stefano Vendramini e Fabrizio Ampollini entrano nella compagine societaria, sottoscrivendo Euro 60 mila per una quota complessiva inferiore al 2%”.

Audiens integra i dati raccolti dal sistema di pagamento di Onebip

Con l’obiettivo di ampliare la propria offerta di segmenti profilati, Audiens ha stretto un accordo con Onebip, uno dei principali sistemi di mobile payment attivo in oltre 50 paesi e collegato a più di 200 operatori mobili nel mondo, e ha integrato per la prima volta nella sua piattaforma i dati raccolti da un sistema di pagamento.

Onebip è una soluzione pensata per i micro pagamenti legati all’acquisto di prodotti e servizi digitali, quali giochi online, video, musica e incontri. A differenza di altri operatori, questa piattaforma offre la possibilità di effettuare pagamenti online appoggiandosi al credito telefonico, senza bisogno di essere associata a conti bancari o a carte di credito. Questa particolarità fa di Onebip una delle soluzioni più utilizzate dai dalla cosiddetta Generazione Z. Si tratta della prima generazione nativa digitale della storia, che copre una fascia di pubblico che va dai 6 ai 21 anni e che conta in Italia 8,6 milioni di utenti.

Grazie a questo accordo sarà possibile per i brand e le agenzie che pianificano campagne digitali all’interno dei canali supportati da Audiens (quali Adform, DoubleClick, AppNexus, etc.) attivare questi segmenti di pubblico in modo semplice e immediato.

«Siamo molto soddisfatti di questo accordo perché Onebip è il primo sistema di pagamento a cui ci integriamo e ci consente di elaborare dati in forma anonima relativi alle abitudini di acquisto online. Inoltre questa collaborazione ci apre le porte a segmenti di pubblico nuovi per la nostra piattaforma: la Generazione Z rappresenta il target del futuro, quello che nei prossimi anni influenzerà di più le strategie di digital marketing delle aziende. Disporre già oggi di dati su questo pubblico offre un ulteriore vantaggio competitivo alla nostra soluzione», afferma Marko Maras, co-founder di Audiens.

«Siamo convinti che la collaborazione con Audiens fornirà uno stimolo positivo alla nostra azienda: l’analisi in forma strutturata dei comportamenti e delle abitudini di acquisto è fondamentale per offrire un servizio sempre migliore ed ulteriormente customizzato sulle esigenze dei nostri utenti», Mauro Basilico, CEO di Onebip.

Audiens, accordo con Kochava per la raccolta e l’attivazione dei dati da app mobile

Audiens ha stretto un accordo con Kochava, società operativa nella fornitura di sistemi di analytics e tracciamento delle app mobile. Grazie a questo accordo, è possibile per i clienti di Kochava trasferire in Audiens una serie di informazioni relative ai comportamenti in-app dei propri utenti.

Gestiti in forma totalmente anonima e aggregata, i dati rilevati da Kochava possono essere integrati nella piattaforma di Audiens attraverso un flusso automatizzato. Kochava, a fronte di un’autorizzazione del proprietario dell’app, è in grado di condividere con la DMP una serie di informazioni relative ai principali eventi generati in-app (quali installazioni, utenti che hanno acquistato e utenti che hanno abbandonato il carrello).

I clienti di Audiens proprietari delle mobile app possono così utilizzare i dati raccolti da Kochava per attività di audience modelling, retargeting e prospecting sulle principali piattaforme pubblicitarie (quali DoubleClick, AdWords, Adform, AppNexus e The Trade Desk).

«Questo accordo è per noi molto importante perché ci consente di semplificare notevolmente l’attività di data onboarding delle app che utilizzano Kochava e ci permette di potenziare le attività di in-app marketing dei nostri clienti», afferma Marko Maras, co-fondatore della società Italiana specializzata nella raccolta e gestione di dati per la pianificazione di campagne digitali, «Stiamo già lavorando al fine di integrare entro la fine dell’anno altri sistemi di app tracking».

Audiens lancia una nuova piattaforma per la gestione di campagne data-driven

Audiens lancia oggi una nuova soluzione proprietaria di gestione dati rivolta alle aziende di tutti i settori che desiderano pianificare campagne a performance, grazie alla valorizzazione dei dati.

Con oltre 30 milioni di utenti italiani anonimizzati profilati (di cui 10 milioni di utenti mobile con dati demografici certificati) e oltre 300 milioni di impression ascoltate al mese provenienti da centinaia di siti web e mobile di editori italiani, la nuova piattaforma della società del Gruppo DigiTouch mette a disposizione di tutti gli inserzionisti pubblicitari un’ampia inventory di segmenti di pubblico profilati su base socio-demo e comportamentale. Audiens è integrata con le principali piattaforme di pianificazione pubblicitaria, quali DoubleClick, AppNexus, Adform, The Trade Desk, Adobe e Adwords.

La soluzione, recita una nota, si inserisce in ciò che viene definito people-based marketing, che permette alle aziende di aumentare le performance delle proprie campagne pubblicitarie grazie al raggiungimento puntuale dei propri target e alla personalizzazione dei messaggi per essere sempre più aderenti alle aspettative della propria audience.

Nella nuova versione del sito di Audiens, appena rilasciata a seguito di un restyling e dell’implementazione di nuove caratteristiche del software, è possibile aprire un account in autonomia e attivare il processo di caricamento dei dati, così da avere in pochi minuti i dati disponibili per la loro valorizzazione nelle campagne pubblicitarie online. La facilità di integrazione alla piattaforma per i brand è data, secondo l’azienda, dalla disponibilità di plugin che semplificano il processo di data onboarding da diverse sorgenti dati: web, mobile e CRM.

Audiens_homepage
Un’immagine dalla nuova piattaforma di Audiens

Per questa caratteristica di accessibilità e fruibilità, la nuova soluzione di Audiens è stata definita una DMP-as-a-service. L’offerta si declina in tre pacchetti, che si differenziano per volumi di dati gestiti, così da venire incontro alle esigenze di piccole e medie imprese e dei grandi network.

«La nuova piattaforma consente alle aziende di unificare i dati comportamentali dei clienti online ai dati del CRM, per migliorare le performance delle proprie campagne digitali. Grazie a un’offerta modulare, Audiens offre infatti la possibilità di pianificare campagne data-driven sia ad aziende di grandi dimensioni che PMI. Attraverso una soluzione media agnostic, quindi indipendente, garantiamo la portabilità dei dati, consentendo l’attivazione dei segmenti sui principali canali di pianificazione online. Il machine learning e lo sviluppo di algoritmi proprietari saranno al centro dei nostri sviluppi futuri in modo da sfruttare al massimo il potenziale dei dati presenti all’interno della piattaforma e migliorare la performance delle campagne dei nostri clienti», ha affermato Marko Maras, Co-fondatore di Audiens.

Audiens sigla un accordo con The Trade Desk per la fornitura di dati

Audiens ha stretto un accordo con la demad-side platform The Trade Desk per la fornitura dei propri dati cross-device, demografici e comportamentali.

«L’utilizzo di dati di prima, seconda e terza parte consente agli inserzionisti di raggiungere in maniera più efficace il proprio target» afferma Marko Maras, Co-fondatore della data management platform del Gruppo Digitouch, «Da questo punto di vista l’accordo rappresenta una grande opportunità per entrambe le parti. Audiens avrà accesso alle agenzie e agli inserzionisti che pianificano con The Trade Desk e questi avranno accesso a dati italiani di qualità per migliorare le performance delle loro campagne» conclude Maras.

Questo accordo conferma la strategia di Audiens di collegarsi alle principali DSP internazionali e segue alle collaborazioni già strette con Adform, AppNexus, DoubleClick e Adobe.

Widespace potenzia il targeting con i dati di Audiens

Widespace, azienda leader in Europa nel mobile advertising, ha annunciato l’accordo per l’Italia con Audiens, il fornitore dati italiano specializzato nella profilazione e nell’analisi di utenti in navigazione da mobile.

Grazie all’ampia quantità e qualità di dati degli operatori di telefonia mobile raccolti e gestiti, Audiens, si legge in una nota, è in grado di offrire ai suoi clienti servizi di mobile data profiling e mobile analytics molto raffinati in grado di tracciare con la massima precisione gli utenti in navigazione su smartphone e tablet e fornirne un profilo socio demo puntuale.

I dati Audiens – che contemplano informazioni come genere, età ma anche il tipo di contratto con l’operatore, la capacità di spesa, il metodo di pagamento – si sincronizzeranno con la DMP di Widespace e insieme lavoreranno per individuare i formati pubblicitari più rilevanti per gli utenti in target permettendo così ai brand di rafforzare la loro relazione con il pubblico di riferimento.

Audiens, con 10 milioni di utenti profilati è uno dei maggiori fornitori di dati di terza parte italiani, grazie alle collaborazioni strette con le principali società italiane di telefonia, consente l’organizzazione di segmenti socio-demo, privacy compliant e la loro distribuzione nelle pianificazioni pubblicitarie su device mobili tramite piattaforme programmatiche.

«Con questa integrazione, Widepsace rafforza ulteriormente la potenza di calcolo e targeting del proprio algoritmo sul territorio italiano. Per un efficace smart profiling è necessario combinare molteplici informazioni di carattere socio-demo ma anche più specifiche come il posizionamento, i formati, le interazioni in funzione del device usato. Grazie all’accordo con Audiens offriamo ai brand una soluzione ancora più completa ed affidabile con ottimi tassi di viewability, una maggiore rilevanza e insight sulla propria audience correlati al reale comportamento dei consumatori» ha commentato Filippo Gramigna, Business Development Director di Widespace.

“Siamo molto soddisfatti di questa partnership con Widespace in Italia perché ci permette di rafforzare la nostra distribuzione. Siamo certi che la qualità e la quantità dei segmenti socio-demo di utenti italiani che la nostra piattaforma profila possano portare un valore tangibile nelle pianificazioni advertising mobile che Widespace cura per il proprio portfolio di inserzionisti”, afferma Marko Maras, partner di Audiens.

Le più lette