Main partner:

Jobs

S4M entra nel programmatic audio: integrata Fusio con il marketplace di Triton Digital

S4M integra la sua demand-side platform mobile Fusio con a2x, il marketplace di pubblicità audio di Triton Digital. Questa collaborazione, che sancisce l’ingresso di S4M nel programmatic audio, fornisce ai clienti della piattaforma di marketing mobile una inventory audio accessibile in maniera automatizzata, combinata con la possibilità di definire dinamicamente il targeting di geolocalizzazione e l’analisi del traffico nei negozi fisici.

Ciò rende dunque possibile l’ottimizzazione delle campagne di agenzie e marchi, che ricevono dati precisi e aggiornati sulle visite nei punti vendita da parte dei consumatori. In altre parole, sarà possibile individuare quali persone raggiunte da un annuncio audio si sono poi effettivamente recate in un negozio. Grazie all’integrazione con Factual, S4M è in grado di fornire queste informazioni in tempo reale permettendo ai clienti di regolare pianificazione e creatività sulla base di riscontri costanti.

«La pubblicità audio rimane un canale chiave per i brand dato l’aumento del consumo di musica in streaming e podcast; la spesa prevista su questo canale vede una crescita a due cifre in tutto il mondo», spiega Andrea Pongan, Country Manager di S4M, «Siamo entusiasti di essere integrati con il marketplace di a2x, che consente agli investitori che utilizzano Fusio di geotargetizzare i propri messaggi audio digitali, nonché la possibilità di misurare importanti KPI come i tassi di conversione e l’analisi del traffico nei punti vendita».

A seguito di questa integrazione, si legge nella nota, Fusio è l’unica piattaforma in grado di unire campagne pubblicitarie audio digitali alle visite reali nei negozi.

“I brand sono alla continua ricerca di formati native e attività coinvolgenti in grado di connettersi con la propria audience, e l’audio digitale con le sue caratteristiche mobile-first, uno a uno e la sua natura non saltabile è un potente mezzo di persuasione”, ha detto Benjamin Masse, Managing Director, Market Development and Strategy di Triton Digital, “Siamo lieti di fornire ai clienti di Fusio by S4M la possibilità di aggiungere l’integrazione dell’audio, per la prima volta, al loro media mix”.

Lo scorso mese, la società fornitrice di tecnologie e servizi nel segmento dell’audio digitale ha integrato a2x con la demand-side platform di MobPro.

S4M, l’anno comincia con il segno positivo

Andrea Pongan si è detto molto soddisfatto dell’andamento della società nei primi mesi dell’anno: «I riscontri ricevuti dai clienti nel corso del 2017 sono stati particolarmente positivi; hanno tutti registrato un elevato tasso di visita sui loro siti. Sicuramente questo si configura come un primo trimestre interessante per la nostra realtà». La sede italiana della società ha previsto un raddoppio del fatturato, oltre che dell’organico, nel 2018.

S4M ha recentemente presentato al Mobile World Congress di Barcellona la versione self-service di Fusio, che sarà effettivamente disponibile tra poche settimane al mercato. La piattaforma include anche un ad builder, una nuova funzione che permette ai clienti di assemblare e personalizzare le creatività pubblicitarie per dispositivi mobili.

La squadra italiana di S4M si è da poco allargata con l’ingresso di un designer, che si occupa della progettazione e delle grafiche dei formati, di un trader e di un account manager.

Adotmob (Vente Privee/Privalia) apre una sede in Italia; alla guida Marino Cipolletta: «Puntiamo a competere con i Big della pubblicità mobile»

Adotmob, la Data Mobile Company Cross-Screen e Marketing Suite, apre in Italia; a guidare la nuova sede sarà Marino Cipolletta, nominato Country Manager.

Grazie ad un accordo esclusivo con il Gruppo Vente Privee/Privalia, operatore dell’e-commerce da circa 3 miliardi di dollari di ricavi nel 2016, la struttura ha sviluppato un’offerta Mobile Cross-screen in grado di offrire agli inserzionisti dati socio-demografici di prima parte certificati e dati e-commerce di scontrino che, integrati alla tecnologia proprietaria per la creazione di audience lookalike e l’indicizzazione dei dati bid stream, incrementano la reach di utenza anche con dati probabilistici, più 10 milioni in Italia. L’acquisto viene eseguito in modalità managed programmatic attraverso le principali supply-side platform premium.

Obiettivo di Adotmob è competere con i grandi operatori del mobile: Facebook, Google e Amazon, grazie all’esclusività dei dati log in ma soprattutto grazie ai dati e-commerce, che permettono di avere un’utenza con dati comportamentali reali.

«Il nostro modello offre agli inserzionisti il meglio di entrambi i mondi, dati log in ed e-commerce, al fine di elaborare una comunicazione efficace ed efficiente che raggiunga esclusivamente l’Audience In Target, è una soluzione vincente e indispensabile per chi acquista pubblicità», ha dichiarato Cipolletta, in passato Head of International Mobile di Aol.

adotmob

Ciò significa, per fare un esempio, che se l’obiettivo di comunicazione di un marchio sono le donne dai 25 ai 45 anni interessate a moda, tempo libero e sport e questa informazione la si certifica grazie ai dati di log in e ai dati di scontrino su 50 verticali diversi a disposizione di Adotmob, aggiungendo la creazione di audience lookalike si riesce a comunicare e raggiungere l’utenza desiderata senza dispersione, volendo anche con un frequency cap di un’impressione per utente su tre dispositivi (mobile, desktop e tablet) oppure con un frequency cap di tre impressioni, una impressione per dispositivo.

Tutte le campagne di Adotmob sono verificabili dai maggiori fornitori di strumenti di misurazione, come Nielsen, IAS e Moat e, stando a quanto dichiarato dalla società, hanno conseguito risultati al di sopra della media.

«Vogliamo essere una Mobile Company aperta, che aiuta marchi e centri media a raggiungere l’audience in target sulla base di cosa acquistano e fanno nel mondo online e offline», ha aggiunto Cipolletta, «Grazie alla nostra tecnologia e ai nostri dati, la società offre soluzioni Mobile GEO in grado di geolocalizzare gli utenti e tracciare i loro spostamenti estrapolando tempo, durata e luoghi visitati. La nostra reportistica live, attualmente in beta e in fase di sviluppo, permetterà di condividere dati GEO e dati sui punti d’interesse precisi sovrapposti ai dati e-commerce in tempo reale, il tutto visualizzato su dashboard di reportistica condivise. Un progetto ambizioso a cui stiamo lavorando sodo».

In sostanza, l’offerta di AdotMob si basa su quattro pilastri fondamentali:

  1. Insight e analytics, ottenuti grazie alla raccolta di dati di prima parte e dei segmenti lookalike in fase pre e post-campagna;
  2. Dati esclusivi, la soluzione Unify Data permette di sviluppare pianificazioni mobile cross-schermo con frequency cap da una a tre impressioni con dati sia deterministici che probabilistici. Audience Extention Lookalike permette invece di creare segmenti lookalike in base ai dati provenienti dall’e-commerce;
  3. Esperienza utente, tutelata grazie a formati proprietari dinamici cross-screen, con unità pubblicitarie Video, Rich Media e Standard compatibili con l’esecuzione in programmatico;
  4. Reportistica sui dati di campagna, che vanno oltre i classici report di CTR e Delivery e sono mirati a implementare i dati di prima parte ed e-commerce attraverso grafiche intuitive.

«L’offerta Mobile Cross-Screen è importante per i marchi per creare strategie pubblicitarie sui vari dispositivi che gli utenti utilizzano nell’arco della giornata. L’obiettivo di questo approccio con dati reali di prima parte e di scontrino è ottenere una maggiore precisione nella comunicazione», ha concluso il Country Manager.

Le campagne di Adotmob sono ad oggi erogate sui verticali in ambito moda, lusso, beni di largo consumo, auto, finanza e vendita al dettaglio.