Main partner:

Jobs

Madhav Chinnappa, Google: «Serve un dialogo maggiore tra piattaforme ed editori»

«Dovrebbe esserci un dialogo maggiore tra piattaforme ed editori sull’accesso ai dati e la monetizzazione dei contenuti». A dirlo è stato Madhav Chinnappa, director of strategic relations della divisione news and publisher di Google, in occasione di un panel del Mobile World Congress di Barcellona, a cui il manager ha partecipato insieme ad altri esponenti del mondo tech ed editori.

Secondo Chinnappa, le grandi aziende tecnologiche sono ultimamente sotto scrutinio, cosa «abbastanza giusta» a suo parere. «Questo ecosistema è ancora in fase di sviluppo, e non sappiamo come progredirà in futuro», ha detto.

Il manager ha anche ammesso che Big G potrebbe assumere un approccio più aperto nella collaborazione coi suoi partner. La società, insieme ad altri colossi come Facebook, è stata a lungo criticata per essere una sorta di ecosistema chiuso, un “walled garden”, in cui l’accesso a media e dati è quasi completamente precluso ad operatori esterni.

Ma nonostante l’approccio poco aperto di Google, è indubbio che le aziende continuino a sceglierlo come piattaforma per la veicolazione delle loro campagne, come ha sottolineato nel corso della stessa tavola rotonda Henk Van Niekerk, head of international publisher services di AOL. «Tre cose interessano agli inserzionisti: reach, audience e frequenza – ha detto -. E indovinate? Su Facebook e Google se ne possono avere in quantità. E un media buyer 23enne ci andrà. Questa è la verità: è facile da acquistare».