Main partner:

Jobs

In Germania, aziende ed editori insieme contro il duopolio Facebook-Google

In Germania nasce una nuova alleanza all’insegna dei dati. A formarla non sono però solo editori, ma aziende di vari settori, intenzionate a combattere il duopolio Facebook-Google e a proteggere la privacy dei loro utenti.

Si chiama Verimi (unione di “verify” e “me”), e nasce da un’iniziativa del colosso mitteleuropeo Axel Springer, editore di testate quali Bild e Die Welt, insieme a Daimler, Allianz e Deutsche Bank, e a cui si sono successivamente aggiunti altri marchi quali Lufthansa e Deutsche Telekom.

Tutte insieme con un obiettivo: fornire ai loro consumatori una singola piattaforma di login che rispetti le nuove regole sulla protezione dei dati (General Data Protection Regulation). Gli utenti potranno dunque creare degli account personali, con determinate password e impostazioni di sicurezza, che potranno poi utilizzare su tutti i siti dei membri. Così chi accede al sito Lufthansa per acquistare un biglietto aereo potrà, con le stesse credenziali, anche spostarsi sul sito Allianz per, ad esempio, acquistare un’assicurazione per il proprio viaggio.

Una volta che l’utente si registra a un sito, gli verrà chiesto se vuole dare il suo consenso al trasferimento dei dati alle altre aziende partner, e che tipo di informazioni vuole che vengano passate. Ciò fa sì che i vari brand possano mettere a fattor comune il rispettivo bacino di informazioni sui consumatori, rendendo più facile la targettizzazione pubblicitaria nel pieno rispetto delle norme GDPR.

Verimi è un’iniziativa aperta, per cui qualsiasi società interessata può entrarne a far parte. Sebbene sia nata in Germania, l’obiettivo è quello di estenderla ad altri Paesi europei, a partire da quelli in cui i partner fondatori sono presenti. Entro la fine dell’anno o l’inizio del 2018, il progetto conta di essere operativo con una soluzione attiva sul mercato, che dovrebbe essere proprio il login universale, a cui poi seguiranno altri prodotti. Verimi lavorerà come unit indipendente, con uno staff di 30 persone con varie competenze, dai social media al marketing alla data privacy, assunte dall’esterno (le aziende non hanno condiviso le proprie risorse).

Solo poche settimane fa, in Germania era nata un’altra alleanza, creata da due dei principali broadcaster del Paese: RTL Group e ProSiebenSat.1 Media SE. Anche in quel caso il progetto era volto ad unificare i servizi di registrazione e login dei consumatori. Ma con la differenza che i membri erano entrambi editori.

Lufthansa lancia annunci personalizzati price-driven grazie a Criteo e Vayant

Un’altra soluzione di Criteo dedicata al settore travel. Dopo l’arrivo della nuova versione del Criteo Engine, la società ha siglato un accordo con Vayant Travel Technologies, operante nello sviluppo di soluzioni per la ricerca di biglietti aerei, per fornire dati in tempo reale sui costi dei voli all’interno delle inserzioni digitali Criteo-powered.

La soluzione permette alle compagnie aeree di rivolgersi ai viaggiatori con annunci personalizzati che includano le migliori tariffe disponibili. La partnership è nata grazie a Lufthansa, che ha voluto che le due aziende lavorassero insieme per generare risultati pubblicitari pertinenti e mirati per i suoi clienti.

L’integrazione di FastSearch di Vayant, una soluzione che mostra istantaneamente risultati di ricerca aggiornati, permetterà alle compagnie aeree di incrementare le vendite. Lufthansa è la prima a usufruire di questa soluzione price-driven e i primi risultati mostrano un aumento del conversion rate superiore del 100%.

«Lufthansa si impegna ad offrire la migliore esperienza possibile ai viaggiatori, sia online che in volo – ha dichiarato Sebastian Riedle, sales director global online and mobile services di Lufthansa German Airlines – Questa partnership ci permette di migliorare l’esperienza di acquisto dei nostri clienti comunicando ai potenziali viaggiatori le tariffe più competitive per gli itinerari per cui hanno mostrato interesse. Il risultato è un significativo aumento del traffico sul nostro sito».

(Leggi l’articolo completo su Engage.it)

Webtrends svela Explore, l’applicazione di Analitycs basata sui big data

Webtrends, azienda fornitrice di soluzioni di digital marketing, ha annunciato la disponibilità di Webtrends Explore per la base clienti esistente di Analytics On Demand e per tutti i nuovi clienti. Sfruttando le tecnologie big data, Explore consente ai professionisti del marketing e agli esperti di analisi di esplorare in profondità i dati sui clienti per ottenere un quadro completo del loro comportamento online, permettendo di cogliere tutte le opportunità di coinvolgerli nel luogo e nel momento giusto.

“E’ sempre più complesso per gli esperti di marketing connettere tutti i touch point utilizzati dai clienti durante il loro viaggio digitale”, dichiara Joe Davis, ceo di Webtrends. “Explore permette questa connessione e consente ai brand di porre domande ad hoc relative ai dati e ottenere riposte immediate. I nostri clienti, tra cui Lufthansa  e Nature Publishing (gruppo editoriale internazionale che pubblica riviste accademiche) hanno già iniziato a utilizzare Explore con successo”.

“Explore è un’eccellente funzionalità aggiuntiva di Webtrends Analytics,” commenta Sebastian Riedle, director global online sales & mobile services di Lufthansa. “Questo tool ci permette di scavare in profondità nei nostri dati e ci fornisce la flessibilità necessaria per rispondere in modo istantaneo a importanti quesiti di business.”

Ampliando ulteriormente il portfolio di soluzioni di digital marketing di Webtrends, Explore offre visibilità sul viaggio digitale dei clienti attraverso vari dispositivi e canali, permettendo alle aziende di offrire coinvolgimento e una migliore customer experience, flessibilità, rapidità ed efficacia nell’analisi del comportamento online per diversi segmenti di clienti, maggiore capacità di risposta che consente di aggiustare il tiro di campagne marketing e migliorare customer experience in caso di comportamenti inaspettati o eventuali anomalie.

“Explore è perfetto per il troubleshooting, ci permette di rispondere a eventuali domande ad hoc”, commenta Li-Kim Lee, web analytics manager di Nature Publishing Group. “E’ inoltre fondamentale per noi essere in grado di segmentare i dati in modo immediato. Ci interessano gli aspetti tecnologici dei nostri utenti, come i dispositivi e i browser utilizzati, ed Explore ci consente di vedere questi dati in un’interfaccia intuitiva.”

Tra i clienti che usano il servizio, Lufthansa, Nature Publishing, Domino’s Pizza, TomTom, Polaris Industries, DHL IT Services e Toyota Europe.