Main partner:

Jobs

Clickio: la tecnologia di monetizzazione PriceLift ora è disponibile per tutti gli editori

Il 2018 è stato un anno positivo per Clickio, piattaforma globale di ottimizzazione pubblicitaria. La società, che offre agli editori una soluzione semplice e completa per la monetizzazione della propria display inventory in ambito desktop e mobile (AMP), ha visto crescere quest’anno il suo fatturato in Italia del 55%, complice un network in costante ampliamento, un customer service evoluto e vari arricchimenti dell’offerta.

Tra questi ultimi, c’è la recente disponibilità di PriceLift, il sistema di monetizzazione interno basato sul machine learning della società, anche per i grossi editori, come ci spiega il Direttore Commerciale di Clickio Jacopo Gerini.

«Clickio ha un sistema di monetizzazione interno unico basato sul machine learning e tale sistema viene adoperato da tutti gli editori già iscritti in piattaforma. Siamo finalmente felici di annunciare che il nostro sistema di ottimizzazione interno basato sul machine learning sarà a disposizione anche degli editori più grossi. Il prodotto si chiama PriceLift e consiste in un sistema di ottimizzazione automatica per chi possiede un account di Google Ad Manager. Si tratta di una soluzione semplicissima da installare, che porta un aumento medio dei ricavi tra il 10 e il 30%, con fee che si paga solo sulle revenue incrementali. Il prodotto è al momento in beta testing per un numero limitato di editori».

Il prodotto, come tutta l’offerta della società, risponde alle specifiche esigenze di monetizzazione degli editori in un mercato in costante evoluzione come quello digitale: «I publisher hanno difficoltà a seguire tutte le regole del mercato digitale, tra Seo, contenuti, pubblicità e Gdpr, e Clickio nasce per semplificare loro la vita. Inoltre, l’alto costo del lavoro e la mancanza di persone altamente qualificate nel settore, spingeranno le macchine ad occuparsi sempre di gestire questo tipo di lavori», dichiara Gerini, precisando che in Italia la società monetizza «circa 500 milioni di impression al mese, di cui circa il 40% riguarda un target di legge e business, il 20% tecnologia, il 15% finanza, il 15% immobiliare, il 10% salute e benessere».

Clickio-pricelift
La dashboard di Pricelift

Un network importante, che sta dando i suoi frutti in termini di business: «Il mercato italiano chiuderà il 2018 a +55% di fatturato rispetto al 2017», precisa il manager.

E complici queste buone performance, la società ha fissato un obiettivo importante per il prossimo anno nel nostro Paese: l’apertura di una sede locale. «Già da gennaio 2019 ci sarà l’apertura di una sede ufficiale di Clickio Italia – spiega Gerini –, dove ci sarà un focus sempre maggiore sullo sviluppo di tecnologie, sul supporto agli editori e sui centri media».

PriceLift è solo una delle soluzioni prodotte dai team di Clickio, infatti l’azienda dopo aver rilasciato uno degli strumenti per Consent Management più utilizzati, continua a impegnarsi nello sviluppo di prodotti tecnologici: «Sempre in beta – conclude Gerini – si sta lavorando sulla soluzione di DynAMP che aiuta gli editori ad incrementare i loro guadagni su AMP, aumentare lo user engagement e soprattutto avere un’esperienza molto meno limitata rispetto a ciò che l’AMP Project fornisce».

Le più lette

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial