Main partner:

Jobs

Continua la corsa del Programmatic: +25% la spesa adv globale fino al 2017, +48% quella del RTB

La spesa globale in advertising digitale raggiungerà i 253 miliardi di dollari nel 2018, trainata da Mobile, Video e Programmatic.

Lo rivela un nuovo forecast della società di consulenza IBIS Capital, che ha analizzato quelli che saranno i principali trend che impatteranno sulla industry dell’ad-tech nel 2016 e negli anni a venire.

Secondo l’istituto, la spesa in adv mobile coprirà entro il 2018 il 40% dello spending pubblicitario complessivo, e circa i due terzi di quello digitale, in continua crescita dal 16% del 2013. A guidare la classifica dei Paesi più “performanti” ci sono gli Stati Uniti: l’anno scorso il Nord America ha generato 60,1 dollari per utente di revenue da mobile, numero che si stima raggiungerà i 70,6 dollari nel 2017, seguito da Europa, Medio Oriente e Africa (9,5 dollari nel 2015), Asia Pacifico (5,2 dollari) e America Latina (1 dollaro).

Ma tra i driver di crescita dell’advertising digitale c’è anche un altro fattore, il Programmatic, insieme al Real Time Bidding. Per i due settori si stima un incremento di spesa, rispettivamente, del 25% e del 48% fino al 2017. Una rilevanza, quella del Programmatic, sottolineata anche da un altro importante dato: entro il 2017 solo il 17% della pubblicità display sarà venduta in maniera non automatizzata. La percentuale, nel 2013, era il 47%.

Considerando l’aumento del tempo speso davanti a uno schermo, sia esso televisivo o mobile, lo studio stima inoltre che la spesa in pubblicità online video crescerà dagli 11 miliardi di dollari nel 2014 ai 26 miliardi nel 2018, con una buona fetta di advertisers che passeranno al programmatic buying per ottimizzare i loro investimenti.