Main partner:

Jobs

Adobe punta sul marketing “vocale” con nuovi strumenti di analytics

Adobe arricchisce la sua Analytics Cloud con nuovi strumenti di misurazione dedicati al marketing “vocale”, volti a consentire alle aziende di erogare esperienze più personalizzate agli utenti e creare un rapporto di brand loyalty con essi attraverso interfacce voice-based.

“Attraverso un’analisi profonda dei dati vocali, completati dalle tecnologie di Intelligenza Artificiale e Machine Learning della piattaforma Adobe Sensei, le aziende possono acquisire informazioni e recommendation sulle audience, allo stesso tempo automatizzando le misurazioni tradizionalmente complicate e manuali“, spiega la società in una nota. Le aziende potranno tradurre in azione queste informazioni più velocemente, erogando così esperienze piacevoli per i consumatori e sfruttandole anche per email marketing e annunci pubblicitari.

Attraverso Adobe Analytics Cloud, i brand possono raccogliere e analizzare dati vocali provenienti da tutte le principali piattaforme, incluse Amazon Alexa, Apple Siri, Google Assistant, Microsoft Cortana e Samsung Bixby. La novità sta nella complessità delle informazioni vocali misurabili: i nuovi strumenti infatti, riescono a catturare sia l’intenzione dell’utente (come “fammi sentire una canzone”) sia specifici dettagli (“dei Beatles”). Tra i data point misurabili, fa sapere Adobe, ci sono anche la frequenza di utilizzo e le azioni compiute dopo aver fatto una richiesta vocale.