Main partner:

Jobs

Telecamere sui totem pubblicitari: bisognerà informare il pubblico

In un mercato pubblicitario sempre più dominato dai dati, cresce l’attenzione nei confronti della protezione della privacy degli utenti, anche a livello istituzionale. E non solo sui mezzi digitali.

E di questi giorni la notizia che il Garante della Privacy ha stabilito che le colonnine pubblicitarie presenti nelle stazioni ferroviarie italiane dotate di telecamere che analizzano le reazioni del pubblico alla pubblicità (oltre 500 sul territorio) dovranno informare gli utenti della presenza di tali telecamere.

La decisione del Garante è stata presa in seguito a segnalazioni della stampa sui possibili rischi per la privacy del pubblico posti da questi dispositivi lo scorso anno. Segnalazioni a cui le aziende responsabili dei totem hanno risposto spiegando che la tecnologia utilizzata analizza solamente alcuni comportamenti, come le espressioni facciali, in maniera localizzata al singolo totem, inviando le informazioni in forma totalmente anonima a un server centrale, e che le stesse società non trasmettono in alcun modo all’esterno informazioni che possano ricondurre alle specifiche persone osservate.

Secondo il Garante, tuttavia, tale sistema effettua comunque, in qualche modo, un trattamento di dati personali, e pertanto è necessario che ne dia informazione agli utenti coinvolti. Per questo motivo, ha richiesto che su ciascun totem sia collocato un cartello che avvisi della presenza della telecamera, su cui verranno riportati i principali dettagli del trattamento dei dati effettuato, e i riferimenti per accedere all’informativa completa sul sito internet della società, raggiungibile tramite apposito QR Code.

Le società responsabili dei totem dovranno anche effettuare una manutenzione almeno semestrale della telecamera e delle sua memoria interna, per individuare eventuali tentativi di manomissione o accesso illecito.