Main partner:

Jobs

Gameloft, accordo con Moat per la misurazione di attention e viewability

Gameloft Advertising Solutions ha annunciato di aver siglato un accordo con Moat, azienda di analytics SaaS impegnata nella creazione di prodotti per inserzionisti ed editori, col quale offrire metriche certificate da terze parti e la possibilità di acquistare impression in-view tramite il network di advertising mobile di Gameloft.

Attraverso questa partnership, Gameloft Advertising Solutions consente ai brand di analizzare le metriche di viewability e attenzione con una maggior precisione e di acquistare impression in-view secondo la definizione del Media Rating Council (MRC) e certificato da Moat.

La spesa in digital advertising continua ad aumentare e di conseguenza marketer ed editori si stanno orientando verso un modello sostenibile, in cui la moneta di scambio sia la viewability” ha commentato Jonah Goodhart, CEO e Co-Founder di Moat, “Siamo orgogliosi di supportare l’acquisto di campagne misurate da Moat per Gamelfot Advertising Solution, che ha sempre dato la priorità a soluzioni di advertising in-game premium e alla trasparenza per i propri clienti”.

“Trasparenza e viewability sono sempre più in prima linea nelle strategie di advertising dei brand e sono gli stessi valori da sempre alla base del nostro impegno per il successo dei nostri clienti. Questa collaborazione con Moat lo conferma. Integrando le loro misurazioni con le nostre soluzioni advertising, forniamo agli inserzionisti informazioni essenziali e le metriche di cui hanno bisogno, così come impression in view garantite al 100% su tutte le campagne” ha dichiarato Alexandre Tan, Vice President Advertising di Gameloft.

Gameloft Advertising Solutions, accordo con Kwanko per la DSP

Gameloft Advertising Solutions, la divisione dello sviluppatore francese dedicata alla vendita di pubblicità su mobile, ha firmato un accordo per una partnership globale con Kwanko, network leader del performance marketing. Gameloft Advertising Solutions potrà così utilizzare la piattaforma DSP Swelen per monetizzare la propria inventory mobile.

Fondata nel 2000, Gameloft è il maggiore esponente del mercato videoludico su mobile. Ogni mese circa 157 milioni di giocatori utilizzano le sue app, mentre sono 2,8 milioni i giochi Gameloft scaricati quotidianamente. “Questa nuova partnership consentirà a Swelen, piattaforma di Kwanko, di offrire ad agenzie e inserzionisti una più ampia inventory su mobile in Francia e all’estero”, ha spiegato Antony Araujo, Head of Operations di Swelen. “Gameloft possiede una audience particolarmente reattiva, che ci permetterà di espandere i nostri cluster e di potenziare il nostro approccio utente-centrico”.

“Siamo entusiasti di collaborare con Kwanko”, ha aggiungo Cyril Guilleminot, Direttore di Francia e Benelux per Gameloft. “Questa partnership consentirà a inserzionisti e agenzie di raggiungere, con video e altri formati display, una audience su mobile in un ambiente sicuro, trasparente e attraente”.

Kwanko offre un’ampia gamma di soluzioni per campagne marketing cross-dispositivo in grado di raccogliere e sfruttare i dati provenienti dalle sue tre piattaforme (per desktop, mobile e email). “Attualmente, Kwanko è l’unica azienda capace di offrire un servizio a 360° in Francia, un mercato tradizionalmente diviso tra specialisti del web e del mobile” ha aggiunto Araujo. “Questo ci consente di essere più competitivi, dato che chiunque possiede un computer, uno smartphone e un indirizzo email e noi disponiamo di 3 strumenti diversi per raggiungere un singolo utente”.

Circa un mese fa, la divisione pubblicitaria dell’editore e sviluppatore videoludico francese ha siglato un accordo simile con la DSP Pochetmath (leggi l’articolo dedicato), mentre risale a soli due giorni fa l’intesa con Madgic per l’utilizzo dells sua SSP (leggi l’articolo dedicato).

 

Programmatic mobile, accordo tra Gameloft Advertising Solutions e Madgic

Gameloft Advertising Solutions, l’agenzia per la pubblicità mobile di Gameloft, ha annunciato una partnership con Madgic per consolidare la sua posizione nel mercato della pubblicità programmatica.

Secondo questo accordo, Gameloft Advertising Solutions utilizzerà l’SSP di Madgic, una piattaforma programmatica basata su una tecnologia predittiva che massimizza i ricavi da inserzioni mobile grazie a tassi di riempimento, stando a quanto dichiarato dall’azienda, vicini al 100%. In combinazione con un’utenza mensile di oltre 157 milioni di giocatori unici, Gameloft Advertising Solutions offre un livello elevato di visibilità su un’inventory di oltre otto miliardi di impressioni.

“Gameloft Advertising Solutions ha lavorato a stretto contatto con la squadra di Magic sull’integrazione tecnica sulla loro piattaforma per offrire agli inserzionisti una soluzione di alta qualità”, ha affermato Cyril Guillemot, Director di Gameloft Francia/Benelux, “Siamo lieti di questa collaborazione, che ha già portato risultati promettenti e accelererà certamente lo sviluppo delle nostre attività di pubblicità programmatica”.

“L’inventory di Gameloft è enorme e offre allo stesso tempo un pubblico molto ampio e una totale sicurezza per i marchi degli inserzionisti. I tassi click-through e di conversioni sono eccellenti e permettono un targeting preciso”, ha dichiarato Olivier Chouraki, Presidente di Madgic.

Gameloft, spinta dal Programmatic, passa sotto il controllo di Vivendi

E’ nel settore del gaming l’ultima acquisizione di Vivendi. La società del finanziere bretone Vincent Bolloré, che punta a trasformarsi in una media company di scala europea, ha infatti messo a segno un’Opa su Gameloft, società specializzata nella produzione e nella distribuzione di giochi per smartphone (leggi l’articolo su Engage).

Per la holding francese, l’operazione significa anche mettere le mani sul business in forte crescita di Gameloft Advertising Solutions, la concessionaria dell’editore specializzata in pubblicità mobile che recentemente si è molto rafforzata nell’ambito del programmatic.

Il network pubblicitario mobile di Gameloft, infatti, ha ufficializzato i suoi risultati relativi al mese di aprile 2016, evidenziando incrementi a tre cifre sia per le revenue che per il numero di campagne erogate.

Il particolare, nel mese il network ha generato oltre 1,2 milioni di euro di fatturati adv, in crescita del 648% sulla cifra di 164mila euro registrata lo scorso anno. E sul fronte del numero di campagne, sono 166 gli annunci venduti nel mese, contro i 41 dell’aprile 2015, in aumento del 305%. Un dato che, secondo quanto riporta una nota ufficiale, porta Gameloft Advertising Solutions a coprire il 10% dei Fortune 500.

In totale, nel primo trimestre, grazie soprattutto ai forti investimenti nel programmatic. L’editore stima che quest’anno dalla pubblicità arriveranno 20 milioni di euro di ricavi, che dovrebbero diventare 100 milioni nel 2018.

E parte importante di queste performance è dovuta anche al Programmatic, come sottolinea Gonzague de Vallois, Senior Vice President Publishing at Gameloft: «Dall’inizio del 2016 abbiamo considerevolmente rafforzato la nostra presenza nell’ambiente Programmatic, i nostri partner strategici e le nostre vendite di formati rich-media e native – ha commentato -. Grazie a questi risultati di successo, Gameloft dimostra ancora una volta l’abilità della sua struttura dedicata alla pubblicità mobile».

L’inventory di Gameloft Advertising Solutions è disponibile per l’acquisto in programmatic a partire dal gennaio di quest’anno, e il trading automatizzato costituisce attualmente oltre il 20% degli incassi del network.

Recentemente la struttura ha avviato collaborazioni con vari partner tecnologici, come Mediasmart, AppNexus, SpotX, Rubicon Project, Smart AdServer e, da ultima, Pocketmath.

Gameloft Advertising Solutions e Pocketmath annunciano una partnership globale

Gameloft Advertising Solutions, il network pubblicitario su mobile di Gameloft, mette a disposizione il suo inventario globale a Pocketmath, la DSP (Demand-Side Platform) programmatica mobile al 100% self-service.

Attraverso una semplice interfaccia utente, Pocketmath offre un accesso autonomo alla sua piattaforma di advertising online, consentendo l’acquisto con la massima trasparenza di pubblicità programmatica mobile con un sistema di Real-Time Bidding (RTB), che risponde perfettamente ai criteri di targeting. Grazie a questa collaborazione, ora i clienti di Pocketmath avranno accesso ad un inventario globale di oltre 8 miliardi di impression, con un pubblico medio mensile di 157 milioni di giocatori unici.

“Siamo davvero felici di consentire agli inserzionisti di sfruttare il nostro ampio inventario in-app mobile attraverso Pocketmath, la maggior piattaforma di advertising mobile self-service al mondo”, ha dichiarato François Munck, Business Development Director di Gameloft. “Grazie a questa collaborazione e alla straordinaria tecnologia di Pocketmath, l’accesso in tempo reale al nostro inventario è stato reso ancora più semplice e completamente trasparente”.

“Offrire un’audience di alta qualità è fondamentale per Pocketmath e collaborando con Gameloft Advertising Solutions, possiamo offrire ai nostri utenti un pubblico appassionato e fedele”, ha aggiunto Casey Grooms, Cofondatore di Pocketmath.

Gameloft Advertising Solutions: dal Programmatic oltre il 20% dei ricavi

Continuano le partnership di Gameloft Advertising Solutions all’insegna del programmatic. Dopo gli accordi con Smart AdServer, Rubicon Project, SpotX e AppNexus, la concessionaria firma la sua prima intesa con una DSP.

Si tratta di Mediasmart Mobile, che metterà a disposizione l’inventory programmatic di Gameloft sulla sua piattaforma demand-side bsmart, dove, almeno in un primo momento, sarà disponibile solo in private deal.

Per Mediasmart si tratta di un bacino considerevole: Gameloft conta su una inventory a livello globale di oltre 8 miliardi di visualizzazioni e una copertura di 166milioni di utenti unici in tutto il mondo ogni mese.

«Con oltre 21 milioni di utenti unici attivi ogni giorno, grazie a Gameloft Advertising Solutions Gameloft gode dell’assoluta proprietà della sua inventory e offre agli utenti di bsmart una visibilità totale e una trasparenza completa – ha dichiarato Cyril Guilleminot, Director for France & Benelux presso Gameloft -. Siamo entusiasti di collaborare con Mediasmart per permettere agli inserzionisti e alle agenzie di raggiungere le proprie audience su mobile in un ambiente sicuro e coinvolgente tramite formati video e display».

Un bilancio in crescita

La concessionaria ha recentemente pubblicato i suoi risultati di bilancio relativi al primo trimestre del 2016. Nel periodo in esame, la compagnia ha incassato un totale di 2,7 milioni di euro dalla vendita di campagne pubblicitarie. Rispetto agli 0,3 milioni fatturati nello stesso periodio nel 2015, si tratta di una crescita di più dell’800%.

Da gennaio 2015, l’inventory di Gameloft Advertising Solutions è disponibile per l’acquisto in programmatic, attività che già costituisce oltre il 20% degli incassi del network.

«Sostenuto dagli ottimi risultati della nostra entrata nel settore della pubblicità in programatic, dalle nostre partnership strategiche e dalle vendite dei nostri formati pubblicitari nativi, il fatturato di Gameloft Advertising Solutions è 9 volte più grande in questo primo trimestre del 2016. Si tratta di una crescita solida e davvero promettente, frutto dell’efficiente esecuzione della nostra strategia, che conferma il potenziale di questa divisione per i prossimi mesi e i prossimi anni», ha commentato Gonzague de Vallois, Senior VP of Sales and Marketing per Gameloft.

Gameloft Advertising Solutions sceglie Rubicon Project per l’acquisto automatizzato di pubblicità

Gameloft Advertising Solutions ha annunciato l’inizio di una collaborazione con Rubicon Project, società che gestisce uno dei maggiori marketplace di pubblicità al mondo e guidata in Italia da Sara Buluggiu, per l’automazione del mobile advertising per i suoi 8 miliardi di impression tramite la Exchange Application Programming Interface (xAPI) di Rubicon Project.

Gameloft, editore di giochi digitali e social game, con un bacino di oltre 147 milioni di singoli utenti al mese, offre alle marche tramite Gameloft Advertising Solutions un livello unico di visibilità e coinvolgimento. Grazie all’integrazione con Rubicon Project tramite xAPI, Gameloft Advertising Solutions ottiene l’accesso diretto a centinaia di piattaforme di acquisto programmatico e decine di migliaia di marche in tutto il mondo per transazioni garantite, in ambiente privato o aperto.

«I giochi sono considerati spazi premium per il mobile advertising, specialmente nel mobile video, e la tecnologia programmatica consente di tutelare il marchio e garantire alti tassi di visualizzazione – ha affermato Baudouin Corman, general manager Americhe di Gameloft. – Grazie all’integrazione diretta nella piattaforma di Rubicon Project adottiamo una soluzione estremamente all’avanguardia nella tecnologia del mobile advertising e forniamo ai brand che scelgono l’acquisto programmatico l’accesso all’enorme pubblico di giovani di Gameloft, ovunque nel mondo».

«Siamo entusiasti di collaborare con Gameloft per consentire alle migliaia di marche che si affidano alla nostra piattaforma per il mobile advertising di accedere a questo bacino di utenti appassionati e molto coinvolti – ha affermato Joe Prusz, head of mobile di Rubicon Project. – Gameloft continua ad offrire le esperienze di gioco che gli utenti cercano e noi siamo entusiasti di contribuire a sprigionare tutto il potenziale dell’automazione in tutto il suo inventario all’interno dei giochi, automatizzando il mobile advertising per più di 147 milioni di utenti nel mondo».

Una nuova acquisizione per Rubicon Project dopo quella di Alfemminile e Rai e dopo la partnership siglata con Zynga. Per Gameloft si tratta di un altr’altra operazione che gli permette di crescere nel programmatic dopo la partnership con SpotX, quella con AppNexus e l’implementazione del protocollo OpenDirect 1.0 per il media-buying programmatico.

L’xAPI di Rubicon Project, ormai matura e in uso in numerose piattaforme pubblicitarie in tutto il mondo, consente alle piattaforme pubblicitarie e agli editori che operano su larga scala un’ottimizzazione dei ricavi trasversale ai canali di vendita.

Le due sigle saranno presenti al Mobile World Congress 2016 di Barcellona dal 22 al 25 febbraio.

AppNexus sarà la ssp per l’inventory premium di Gameloft Advertising Solutions

Gameloft, azienda operante nella pubblicazione di giochi digital e social, punta sul programmatic con AppNexus: la divisione dell’azienda Gameloft Advertising Solutions  e la società attiva nella produzione di tecnologie per la pubblicità, annunciano un partnership globale grazie a cui AppNexus fungerà da ssp per l’inventory premium di Gameloft Advertising Solutions. L’annuncio giunge quasi in concomitanza con il rilascio della Publisher Suite di AppNexus, una completa piattaforma di monetizzazione per i publisher digital (leggi l’articolo dedicato).

Grazie all’integrazione dell’ssp, Gameloft Advertising Solutions offre agli inserzionisti una inventory premium su mobile forte di una audience mensile di 173 milioni di giocatori unici su titoli di successo come Asphalt, Order & Chaos, Modern Combat e Dragon Mania Legends. La piattaforma di AppNexus, aperta e trasparente, è dotata di controlli avanzati che elaborano dati per generare vendite su più fronti tramite accordi rtb e programmatico garantito.

«AppNexus possiede un’incredibile roadmap di prodotto e una storia di successi che soddisfano la necessità, da parte di Gameloft, di godere di una infrastruttura all’avanguardia e pensata per il mercato globale – ha dichiarato Michele Guillemot, ceo di Gameloft. – Questa partnership ci consentirà di semplificare il processo di acquisto della nostra inventory e di lanciare campagne pubblicitarie di alta qualità e ad alta visibilità, nonché di controllare e massimizzare i profitti. Collaborare con AppNexus è un ulteriore passo avanti nel tentativo di offrire le più avanzate soluzioni nelle nostre strategie in materia di programmatic».

«Siamo entusiasti di lavorare insieme a Gameloft Advertising Solutions – ha commentato Brian O’Kelley, ceo di AppNexus. – La reach mondiale di Gameloft, la sua audience premium e le sue sofisticate capacità di targettizazione la rendono la perfetta risposta alle necessità dei partner sulla nostra piattaforma. Questo accordo riconferma la nostra volontà di aiutare i publisher a incrementare la monetizzazione in un momento in cui la spesa per l’advertising sui canali mobile è in continua crescita».

Gameloft Advertising Solutions integra OpenDirect 1.0 per la vendita degli spazi adv in programmatic

Gameloft Advertising Solutions rafforza la sua posizione nel settore del programmatic advertising e annuncia l’implementazione del protocollo OpenDirect 1.0 per il media-buying programmatico.

«Con Open Direct 1.0 – spiega Gonzague de Vallois, Senior Vice President Publishing di Gameloft – gli inserzionisti possono acquistare in maniera centralizzata campagne da attivare nelle oltre 100 nazioni dove Gameloft distribuisce i suoi giochi. Le strategie programmatiche sono una parte integrante di questo settore ed è di vitale importanza offrire agli inserzionisti soluzioni che gli consentano di automatizzare le transazioni in maniera trasparente».

Questo nuovo standard per le tecnologie API, pensato per l’acquisto e la vendita di una inventory premium, offre agli inserzionisti l’opportunità di ottimizzare i costi e di accedere a una inventory esclusiva. OpenDirect 1.0 rispetta gli standard IAB, garantisce un ambiente sicuro e sta diventando uno strumento affidabile nell’automazione di media-buying garantiti.