Main partner:

Jobs

Wavemaker: cresce la unit Tech nata per fornire consulenza in ambito dati

Wavemaker annuncia una crescita significativa per la unit Tech (leggi su Engage l’articolo della nascita della divisione), che si affianca agli altri due poli della sua offerta Media e Content: «La particolarità che rende unica la unit Tech dell’agenzia – sia all’interno di GroupM che rispetto ai competitors del mercato – è la capacità di offrire una consulenza su tematiche di business che implicano soluzioni di matrice tecnologica, consentendoci di entrare in contatto con interlocutori diversi rispetto a quelli abituali. In poco più di otto mesi di attività siamo entrati nella ‘C Suite’: i nostri interlocutori non sono più i direttori media, ma Ceo, Cio, Cfo, Cmo e i dipartimenti IT» dichiara Francesco Comi, Chief Technology Officer dell’agenzia.

Web e mobile application, consulenza in ambito dati e tecnologia, data visualization, data management, Crm e marketing automation sono le aree di intervento della divisione.

«Il nostro intervento si sostanzia nella gestione e consultazione di ampie basi di dati con modalità più immediate, semplici e tempestive, nel fornire gli insight derivanti dalla corretta lettura degli stessi e infine nella gestione di opportunità e criticità dei flussi tra le diverse aree, dando vita ad un “linguaggio comune” che consenta ai vari dipartimenti – IT, marketing, finance, commerciale e comunicazione – di dialogare tra loro. Aiutiamo i nostri clienti a migliorare la loro presenza sui canali mobile, sia ottimizzando i loro siti che sviluppando app, chatbot o attività di engagement. Siamo appassionati di innovazione e tecnologia, e lavoriamo a stretto contatto con i principali player a livello globale di soluzioni e servizi tecnologici, ricercando soluzioni software e hardware in ambito MarTech che permettano ai nostri clienti di essere un passo avanti rispetto ai propri competitors, mantenendo un approccio neutrale rispetto alle piattaforme», conclude Comi.

Wavemaker Tech offre la propria consulenza non solo a clienti di Wavemaker ma anche ad aziende, enti, istituzioni che non lavorano con l’agenzia per l’attività media, operanti nei diversi settori merceologici. Tra i suoi clienti annovera Toyota, Huawei, Banca Intesa, Vodafone, Chanel, Korian, Avon, Sky, Università Bocconi.

«Stiamo diventando portatori di innovazione e tecnologie fuori dal perimetro dei media in cui siamo nati grazie soprattutto alla richiesta di supporto da parte delle aziende – sottolinea Luca Vergani, Ceo di Wavemaker. – Dalle richieste sempre più frequenti abbiamo intravisto un’opportunità in più di accelerare il percorso di crescita dei servizi di digital consultancy. Questo ha inoltre creato un circolo virtuoso di occasioni di collaborazione con diverse agenzie del gruppo Wpp Italy, con un’integrazione che si rivela essere sempre più valore aggiunto per i nostri clienti».