Main partner:

Jobs

Ligatus al Programmatic Day: «In prima linea per la brand safety»

La ricerca dimostra che il Programmatic Native non è più una tendenza del mercato della pubblicità digitale ma un canale di comunicazione pienamente affermato. Lo ha sottolineato Francesca Romagnoli, Head of Operations di Ligatus, nell’intervista realizzata a margine del suo intervento al Programmatic Day.

Altro tema trattato: brand safety su internet. Romagnoli ha specificato che la società ad-tech è sempre stata in prima linea nella lotta per la salvaguardia del marchio; Ligatus, oltre a basare la propria offerta su un network di editori premium, si affida ad un team di verifica che approva i singoli tag e monitora gli spazi erogazione di ogni impression. La società ha anche sviluppato una soluzione di targeting contestuale che previene ogni accostamento improprio tra creatività e contenuto editoriale.

Ligatus punta a potenziare l’offerta Programmatic Native con l’arrivo di Francesca Romagnoli

Ligatus, una delle maggiori società specializzate in Native e Performance Advertising, ha ufficializzato la nomina di Francesca Romagnoli  nel ruolo di Head of Operations per l’Italia.

Alla manager, entrata in Ligatus a inizio settembre dopo un’esperienza ultradecennale in Yahoo, è affidato l’incarico di gestire le attività dei clienti esistenti, sia ‘managed’, sia quelle in Programmatic e di ampliare gli investimenti sulla piattaforma di SelfBooking, per rispondere ai cambiamenti sempre più celeri del mercato digital nazionale con un occhio attento all’evolversi dei mercati internazionali.

«Sono qui – spiega Romagnoli – con il principale obiettivo sia di ottimizzare l’attuale portafoglio clienti che di sviluppare e promuovere tutta l’attività di programmatic native, grazie anche all’acquisizione di LiquidM (una piattaforma tecnologica demand-side (DSP) attiva a livello internazionale, qui il nostro articolo dedicato, ndr)».

La nomina si inserisce nel trend positivo di crescita in Italia del Premium Network più grande d’Europa, che genera più di 31 miliardi di impression al mese su oltre 1.200 siti partner. Nel nostro Paese, l’azienda quest’anno sta mettendo a segno una crescita “a tre cifre” e sta investendo decisamente anche sull’ampliamento del team, come ci ha recentemente detto il Country Manager Sebastiano Cappa (qui l’intervista).

Leggi l’articolo completo su Engage.