Main partner:

Jobs

Sky Italia sceglie la supply-side platform di Adform

Si espande la collaborazione tra Sky Italia, prima media company in Italia, e Adform (www.adform.com), piattaforma ad-tech: la società media ha scelto la piattaforma SSP dell’azienda danese per la monetizzazione di tutte le property: Sky ATLANTIC, Sky CINEMA, Sky FANTASCUDETTO, Sky MAG, Sky SPORT, Sky TG4, Sky UNO.

Con l’avvio della partnership l’emittente, attraverso la tecnologia della società ad-tech, ha messo subito a disposizione dei compratori tutti i formati standard (300×250, 728×90, 970×250 etc.), a cui si stanno aggiungendo, come ulteriore leva di business, i formati Rich Media (come per esempio FloorAd, Skin, Click to fullscreen).

L’ingresso della piattaforma SSP segna l’ampliamento di un rapporto tra le due società già attivo da diversi anni: Sky Italia lavora infatti con Adform dal 2013 per i servizi di ad serving e dal 2014 come full stack. Inoltre, la televisione a pagamento si serve del Client Service di Adform della sede di Vilnius per il caricamento delle campagne digital in collaborazione con centro medie e agenzie creative.

“L’aggiunta della piattaforma SSP nell’offerta dei servizi messi a punto per Sky Italia ci rende particolarmente orgogliosi. Sky Italia anno dopo anno si sta rivelando un partner di grande valore per la nostra azienda. La lungimiranza del loro management, che ha saputo cogliere da subito le potenzialità di ottimizzazione e di monetizzazione delle nostre piattaforme, ci ha permesso di instaurare un dialogo proficuo e un rapporto sempre più profondo” dichiara Jay Stevens, Chief Revenue Officer Adform, “Questo nuovo tassello che integriamo nella nostra collaborazione ci sprona a continuare a lavorare ancor più intensamente per perfezionare la nostra offerta”.

Sky Italia opera come fornitore tecnologico nel comparto pubblicitario con AdSmart. La piattaforma proprietaria di addressable tv, che permette di differenziare gli spot per target e area geografica, ha recentemente acquisito Fox Networks Group come nuovo cliente: l’emittente utilizzerà lo strumento per pianificare le sue campagne sui canali lineari dell’operatore di televisione a pagamento.

Fox Networks Group apre la sua inventory televisiva al Programmatic

Dopo Turner, NBC-Universal e Viacom, anche Fox Networks Group si apre al Programmatic, grazie a una nuova piattaforma proprietaria di vendita data-driven.

Il broadcaster ha annunciato infatti, giusto in tempo per gli upfront delle sue property, il lancio di una piattaforma che consentirà agli inserzionisti di selezionare audience con specifiche caratteristiche, oltre a quelle demografiche di età o sesso. I buyer potranno utilizzare i dati messi a disposizione dal broadcaster, insieme ai propri, per acquistare in programmatic porzioni di inventory lineare sui vari network del gruppo.

La nuova piattaforma si chiama Audience Insights Manager (AIM) e introduce una nuova metrica di pagamento, il tCPM, ossia costo per migliaia di visualizzazioni targettizzate (ovviamente più alto rispetto al normale CPM). Quattro i prodotti di cui si compone la sua offerta.

Optimized Audience Read è un tool che, utilizzando l’infrastruttura dati proprietaria del gruppo, “raccomanda” specifiche inventory sulla base dei target forniti dall’advertiser.

Target Audience Guarantee offre invece un singolo tCPM garantito su tutta l’offerta lineare Fox Networks utilizzando la piattaforma televisiva data-enabled di Fox per stimare e ottimizzare le performance delle campagne.

Multi-Platform Guarantee propone invece pacchetti di audience su contenuti premium multipiattaforma con un tCPM garantito su property sia lineari che non lineari.

Linear Programmatic Buying, infine, dà la possibilità agli inserzionisti di acquistare inventory Fox in Programmatic attraverso un private marketplace. La soluzione è integrata con le principali DSP.

Fox, che già da tempo aveva iniziato a vendere le sue inventory digital in Programmatic, apre così anche le sue property televisive alla pubblicità data-driven. E, per aver maggior controllo su prezzi e acquirenti, sceglie di farlo tramite private marketplace. I network abilitati alla vendita in programmatic saranno solo quelli dell’offerta cable.