Main partner:

Jobs

I dati continuano ad attrarre capitali: Eyeota raccoglie 12,5 milioni di dollari di finanziamenti

Il comparto dati continua all’interno dell’industria ad-tech continua ad attrarre capitali, nonostante le crescenti regolamentazioni e le problematiche derivanti dalla privacy online. Eyeota, società basata a Singapore e specializzata nella vendita di dati degli utenti agli inserzionisti, ha raccolto 12,5 milioni di dollari in finanziamenti Series B.

La somma sarà utilizzata principalmente per sviluppare il prodotto ed espandere il team. L’operazione è stata guidata dal fondo di private equity francese Jolt Capital SAS, specializzato in investimenti tecnologici, con la partecipazione di Project A Ventures e Qualgro.

Nell’ultimo anno, in tutti i mercati in cui è presente, Eyeota ha registrato una crescita del business, trainata dall’espansione nella regione nordamericana e dalla domanda di dati online e offline da parte del mercato.

La società aveva ottenuto un finanziamento Series A da 7 milioni di dollari due anni fa e, complessivamente, ha raccolto oltre 22 milioni di dollari dalla sua fondazione, avvenuta nel 2010.

Oracle Marketing Cloud arricchisce l’offerta di dati per le aziende che comunicano in più Paesi

Oracle Marketing Cloud arricchisce la propria offerta di dati grazie a un accordo con il fornitore di dati Eyeota.

La partnership consentirà alle aziende di utilizzare i dati di Eyeota per targettizzare e personalizzare le campagne sui 3 miliardi di profili unici di Eyeota in Europa, APAC e nelle Americhe. I dati saranno integrati all’interno della DMP di Oracle attraverso la Oracle Data Cloud, e i brand potranno costruire i propri segmenti di pubblico direttamente da essi oppure combinandoli con i dati provenienti dal Marketplace BlueKai di Oracle.

La novità della società è rivolta in particolar modo alle aziende che comunicano in più Paesi, e che spesso si trovano ad affrontare le difficoltà di mercati frammentati e linguisticamente diversi, il che spesso rende più difficile l’applicazione delle strategie di targeting.

«Per aiutare i brand globali e internazionali a migliorare le loro campagne e il loro ROI, Oracle si impegna a lavorare con i migliori fornitori di dati nei mercati strategici di tutto il mondo – spiega Karen Kokiko, senior product marketing manager di Oracle Marketing Cloud -. La nostra DMP si differenzia per caratteristiche e capacità, ma spicca in particolar modo quando si guarda ai dati integrati in maniera nativa in essa. I segmenti di pubblico di Eyeota riflettono la loro copertura profonda sul fronte dati nelle regioni EMEA e APAC, e questa integrazione migliorerà sensibilmente la nostra offerta di dati a livello globale, rendendo la nostra DMP una piattaforma ancora più efficace».

Rocket Fuel si rafforza sui dati: partnership globale con Eyeota

Eyeota, azienda globale specializzata in local audience data, e Rocket Fuel, fornitore leader di soluzioni di Programmatic Marketing e media buying, hanno annunciato una nuova partnership globale.

Questa partnership prevede la disponibilità dei segmenti di dati di Eyeota nella piattaforma di Programmatic Marketing di Rocket Fuel. Ciò permetterà agli inserzionisti che utilizzano la piattaforma di andare a colpire un pubblico ancora più specifico con le loro pubblicità online.

Rocket Fuel, infatti, attraverso una propria Data Management Platform offre a brand e agenzie servizi di gestione dei dati per ottimizzare gli obiettivi di performance e awareness delle campagne sui vari canali e dispositivi. La partnership con Eyeota – che ha identificato 1,8 miliardi di profili unici – permetterà a Rocket Fuel di arricchire la propria DMP di dati qualificati e potenziare in particolare la tecnologia proprietaria “Moment Scoring“, con cui l’azienda specializzata in Programmatic effettua un calcolo in tempo reale, in base agli obiettivi di un marketer, su ogni possibile annuncio per determinare la probabilità che un consumatore esegua un’azione definita.

«Siamo davvero entusiasti di questa nuova partnership con Eyeota. Sempre più inserzionisti si stanno focalizzando sul programmatic marketing per le loro campagne pubblicitarie. Potenziare il nostro Moment Scoring grazie all’aggiunta di dati maggiormente qualificati garantisce a Rocket Fuel di soddisfare al meglio i bisogni dei nostri clienti», commenta Enrico Quaroni, Managing Director Italia e Mena Region di Rocket Fuel.

«Rocket Fuel – ha detto invece Kevin Tan, Ceo di Eyeota – è una delle più importanti piattaforme di programmatic marketing; l’introduzione dei data segments di Eyeota darà maggiore potere agli inserzionisti e ai media buyer nell’acquistare dati di alta qualità per indirizzare efficacemente le loro pubblicità online. Siamo fieri di poter lavorare con Rocket Fuel e offrire audience dati con scala e reach in modo che gli inserzionisti possano comprendere meglio il loro target sotto un nuovo punto di vista: come esseri umani».

Sempre più marketer investono nell'acquisto di audience data: in Europa la spesa tra il Q3 e il Q4 a +65%

Nell’universo programmatic ad-buying, gli audience data stanno acquisendo una crescente importanza. E questo perché una delle promesse del programmatic è quella di garantire una specifica audience per ciascun contenuto.

Per fare questo in modo efficiente, però, i marketers sono chiamati a raccogliere gli audience data. Questa è una delle ragioni per cui i dati sono chiamati, e considerati, l’oro dei nostri tempi.

Ma chi sta realmente investendo per dotarsi di una sempre maggiore quantità di dati di audience? E’ uno studio condotto dalla società Eyeota, specializzata in data management e fornitrice di dati di terze parti, a tracciare un quadro della spesa in audience data relativa al secondo semestre 2014, al fine di restituire al mercato un’idea chiara su chi esattamente sta allocando budget per l’acuisto di dati. Un’analisi basata sullo studio delle attività registrate all’interno del Data Marketplace di Eyeota.

Nel Q4 2014, secondo l’analisi, sono stati Automotive, Finance, Elettronica, Servizi e il Largo Consumo gli spender più attivi in questo senso. Il settore Automobilistico in particolare ha incrementato la spesa in audience data a livello mondiale del 77% tra il terzo e il quarto quarter dello scorso anno. Mentre il Finance ha incrementato la propria spesa nel segmento del 35% trimestre su trimestre.

Negli Stati Uniti, mercato già maturo sul fronte programmatic, i marketers hanno speso il 37% in più in data audience nell’ultimo trimestre dello scorso anno, variazione misurata sul terzo trimestre dello stesso anno.

Più alta la variazione di spesa che l’analisi attribuisce all’Europa, attestatasi su un +65% da un trimestre all’altro.

Audience-Data-Spesa-Mondo

Nella regione APAC, però, dove il programmatic è ancora alle prime fasi anche se sta recuperando terreno, la spesa in audience data è aumentata del 101% trimestre su trimestre.

In Australia, uno dei mercati più sviluppati della regione APAC in termini di adozione programmatica, la crescita è stata un po’ più stabile, attestandosi sul 49%.

Un andamento che l’Australia condivide con il Regno Unito, in quanto entrambi i mercati sono considerati i più avanzati nelle rispettive regioni.