Main partner:

Jobs

Exponential lancia un formato video di realtà aumentata

Exponential Interactive lancia una nuova unità pubblicitaria video con funzionalità, simili a quelle di Snapchat, che permettono ai marketer di sovrapporre immagini ai volti dei consumatori. Il prodotto, denominato Face Filter, ha lo scopo di offrire agli inserzionisti maggiori opportunità di ingaggio con le persone.

Inoltre, il formato utilizza la tecnologia di tracciamento facciale per aiutare i consumatori ad interagire con i prodotti. Gli utenti che abbiano accettato la richiesta relativa all’annuncio possono attivare le loro webcam per utilizzare Face Filter.

La società ha dichiarato che l’unità pubblicitaria è disponibile in modalità in-stream e display.

Pook, Exponential Interactive: «Ecco AERO, l’algoritmo che migliora le performance delle campagne»

Exponential Interactive, global ad tech company, ospiterà ad Ischia, da domani fino a sabato 24 settembre, l’Exponential Brand Summit EMENA 2016, evento rivolto alle aziende focalizzato sui temi del marketing data-driven.

Interverranno Bryan Melmed, VP of Insights di Exponential, Melissa Biddison, VP, Performance Strategy e Jason Trout, Managing Director per il Regno Unito.

Nel corso della prima giornata, si discuterà dell’importanza del fattore umano nell’analisi e nella comprensione dei dati; successivamente si descriveranno i cambiamenti in atto nel panorama digitale e, a seguire, avrà luogo una conferenza incentrata sulle best practice di performance marketing .

L’agenda della seconda giornata prevede un incontro sulle relazioni che intercorrono tra ansie e paure dei consumatori e i piani di crisi delle aziende, un approfondimento sull’importanza della fiducia nella tecnologia in ambito di pubblicità online e, infine, una tavola rotonda in cui i partecipanti risponderanno a tutti i quesiti e i dubbi attorno al tema della viewabiility.

L’Exponential Brand Summit EMENA 2016 sarà anche l’occasione per presentare AERO (Audience, Efficiency, Real-time, Optimization), un algoritmo elaborato dall’azienda per migliorare le performance delle campagne. Ne abbiamo parlato con Richard Pook, Managing Director EMEA di Exponential Interactive.

Exponential è sempre stata conosciuta nel mercato italiano come un provider di formati interattivi cross device. Da cosa nasce l’esigenza di arricchire la vostra offerta commerciale?

Exponential fornisce esperienze pubblicitarie innovative che trasformano il modo in cui i brand interagiscono con le proprie audience su desktop e mobile. La piattaforma di Exponential unisce i dati proprietari di una delle più grandi aziende digital media a livello internazionale con formati ad user-centric realizzati per aumentare engagement e performance.

La nostra è un’azienda che opera su scala globale, siamo attivi in ventidue differenti mercati e vantiamo ben quindici anni di esperienza nello sviluppo di soluzioni performance e display branding. Le nostre campagne di video engagement hanno riscosso un grande successo durante questi ultimi anni. Da ora la nostra offerta performance connessa alla tecnologia di ottimizzazione AERO permette di avere campagne ancora più impattanti.

Quali sono le caratteristiche che differenziano il vostro prodotto?

La grande mole di dati proprietari di cui Exponential dispone rappresenta la chiave del nostro successo. Possiamo infatti contare su una grande ricchezza di dati, che derivano dall’aggregazione di circa 4 miliardi di eventi che riguardano l’audience proveniente dai nostri oltre 2.000 editori.

Exponential rende unici questi dati attraverso un tool proprietario di contestualizzazione che ci consente di categorizzare gli interessi e gli intenti dei nostri utenti in un topic tree composto da circa 50.000 segmenti di audience. Tutto questo è alla base del funzionamento di AERO, Audience-Efficient Real-time Optimisation, un algoritmo di ottimizzazione che valutando gli utenti individualmente e in real-time è in grado di migliorare i risultati delle campagne online.

Quali sono i punti di forza della vostra nuova tecnologia?

AERO identifica l’audience di riferimento di un advertiser, profila gli utenti assegnando ad ognuno di questi un valore che determinerà la loro propensione a diventare possibili converter. Questo ci consente di identificare accuratamente l’audience più in target a cui servire i nostri ads evitando così qualsiasi tipo di spreco per gli advertiser. La combinazione di questi elementi ci permette di ottimizzare il ROI delle nostre campagne a performance riducendo l’eCPA finale del 23% rispetto alla media.

Come ha risposto il mercato italiano alla vostra nuova linea di business?

Siamo molto soddisfatti dei risultati che stiamo ottenendo nel mercato italiano, i test svolti dimostrano che AERO è in grado di migliorare i risultati di una campagna in maniera significativa rispondendo pienamente alle esigenze e agli obiettivi dei nostri clienti.

Le ottime performance raggiunte nei settori Automotive, Telco, Finance e Travel ci rendono molto orgogliosi della nostra nuova tecnologia e rappresentano un inizio positivo per quello che sarà certamente un prodotto di grande successo.