Main partner:

Jobs

GDPR, Evolution ADV rilascia una Consent Management Platform

Evolution ADV ha annunciato il rilascio della sua Consent Management Platform compatibile con il framework IAB e disponibile gratuitamente per tutti gli editori che ne faranno richiesta.

“Abbiamo lavorato a lungo e con aggiornamenti quotidiani per mettere a punto una soluzione che rispettasse, da una parte, le specifiche tecniche richieste dalle varie SSP e definite dallo standard IAB e, dall’altra, minimizzasse gli impatti negativi dati dalla presenza di un ulteriore script in pagina, latenze dovute al blocco preventivo dei cookie e procedura di accettazione da parte degli utenti”, ha dichiarato Dimitri Stagnitto, Head of Programmatic della società, “Nei primi giorni in cui la GDPR è entrata in vigore abbiamo testato la soluzione su diversi editori affinandola fino a ottenere performance globali molto vicine al periodo pre-GDPR”. La soluzione è già presente su diversi siti del network della società, tra cui Investireoggi.it, Money.it, Informazionefiscale.it, Affarimiei.biz, Euribor.it.

L’accettazione sarà valida a livello network, quindi ogni editore beneficerà dell’accettazione degli utenti sugli altri siti che ospitano la soluzione fornita da Evolution ADV. Un altro vantaggio della CMP è che si integra nel setup globale che include Header Bidding e Optiload, non è quindi richiesto nessun intervento da parte dell’editore per abilitare la CMP.

“Continueremo a seguire le evoluzioni del mercato e ad aggiornare la CMP offerta ai clienti nel corso delle prossime settimane. Lo scenario è infatti in continua evoluzione e sarà necessario monitorare la situazione fino al momento in cui tutto il mercato sarà allineato su uno standard condiviso. Ci troviamo infatti in una fase transitoria di attuazione che potrebbe protrarsi fino alla fine dell’estate prima che tutta la filiera del programmatic sia conforme al 100% GDPR”, ha concluso Luca Brognara, CIO di Evolution ADV.

Evolution ADV cresce e punta ai 4 milioni di fatturato per il 2018

Evolution ADV chiude il primo anno di attività con un fatturato di 800 mila euro, realizzato in gran parte nell’ultimo trimestre 2017 dove la crescita è stata nell’ordine del 30% mese su mese.

«Il 2018 sarà un anno decisivo per il consolidamento della nostra società», ha dichiarato Dimitri Stagnitto, co-fondatore della concessionaria specializzata in programmatic, «Gennaio si è aperto in linea con il mese di dicembre e abbiamo in cantiere diverse novità che ci consentiranno di sostenere il ritmo di crescita prefissato da settembre, mese di apertura al mercato dell’offerta Evolution. Per il nuovo anno ci diamo un traguardo ambizioso ma decisamente alla nostra portata: 4 milioni di fatturato al secondo anno di attività».

La visione di Evolution ADV sul mercato Programmatic per il 2018 è decisamente positiva: “Questo sarà l’anno dell’Header Bidding per l’Italia: la tecnologia è ormai matura e la tendenza già in atto da anni anche nel nostro Paese, seppur in ritardo rispetto ad altri mercati; l’Italia vede infatti i budget presenti in open market crescere in termini assoluti e relativi rispetto ai budget digital globali. L’Header Bidding sarà l’elemento decisivo per l’affermazione del Programmatic in Italia».

«Abbiamo preparato un setup d’avanguardia per la gestione della pubblicità in Programmatic che consente di massimizzare i KPI dell’inventory e al contempo i ricavi per gli editori, secondo un approccio win-win per tutti gli attori di mercato. Con le tecnologie proprietarie OptiLoad e di Header Bidding offriamo ai publisher italiani un setup che compete con i massimi standard internazionali. Dal secondo trimestre 2018 apriremo la nostra soluzione anche ai mercati esteri», ha aggiunto Francesco Apicella, co-fondatore di Evolution ADV.

Comingsoon.it punta sull’Header Bidding con il supporto di Evolution ADV

Comingsoon.it conferma Evolution ADV come partner tecnologico per la gestione degli spazi pubblicitari display in modalità diretta e programmatic.

La collaborazione è iniziata lo scorso maggio con l’implementazione di Optiload, la tecnologia di erogazione di Evolution ADV studiata per ottimizzare Viewability e KPI. Tale scelta, sottolinea una nota stampa, ha portato miglioramenti della viewability di tutte le ad unit del sito fino a valori medi superiori al 65%, permettendo così alla concessionaria cinema di Anicaflash di offrire spazi più qualitativi in termini di performance.

Paolo Cialfi, consigliere delegato di Comingsoon.it, conferma i risultati raggiunti:

“Anicaflash, editore che genera oltre 30.000.000 di page views mensili sui portali di riferimento del settore entertainment Comingsoon.it e Tvdaily.it, da sempre attenta all’innovazione, è uno dei primi attori sul mercato italiano ad essersi dotato con profitto della tecnologia di Header Bidding sia sul sito in versione desktop e mobile che sulle piattaforme di erogazione quali Amp di Google“.

“La partnership con Evolution ADV è stata strategica in questo senso, la fiducia riconosciuta a questo nuovo player dell’industry ADV è stata ripagata dai risultati e dalla valorizzazione degli spazi pubblicitari che ci sta consentendo di ottenere performance di fatturato superiori nell’ordine del 50% rispetto alla configurazione precedente a Header Bidding

Implementare le tecnologie Optiload e Header Bidding su Comingsoon.it è stata per Evolution ADV “una sfida entusiasmante e certamente un banco di prova importante”, dice invece Francesco Apicella, Co-Founder di Evolution ADV, che aggiunge: “Siamo felici di essere riusciti sin da subito ad ottenere risultati molto positivi”.

“Essere scelti come partner per l’aumento del perimetro della raccolta pubblicitaria di Comingsoon.it, sito con posizionamento top nel settore Cinema ed intrattenimento, è per noi motivo di particolare orgoglio e ci conferma che la nostra proposta al mercato è orientata nella giusta direzione”, conclude Apicella.

Evolution ADV si conferma quindi come concessionaria di primo piano nel settore intrattenimento grazie all’acquisizione in portfolio di Comingsoon.it, Tvdaily.it e Tvsoap.it.

Evolution ADV porta l’Header Bidding sulle AMP di Google

Qualche giorno fa l’apertura al mercato della sua soluzione Header Bidding, adesso arriva un nuovo annuncio da Evolution ADV: la società porta l’Header Bidding sulle pagine AMP.

Le Accelerated Mobile Pages sono versioni ultraleggere delle normali pagine web che, se abilitate dall’editore, consentono a Google di proporle agli utenti che utilizzano dispositivi mobili al posto della normale versione della stessa pagina sito.

“Se da un lato AMP offre un’esperienza d’uso superiore per l’utente e occasioni di aumento di traffico organico per il publisher, d’altro canto la natura stessa delle pagine AMP rende più difficile la monetizzazione – spiega Evolution Adv nella nota ufficiale con cui annuncia la novità -. Come risultato molti publisher hanno scelto di non offrire a Google una versione AMP delle loro pagine o lo hanno fatto a malincuore accettando un trade off tra RPM e volumi di traffico“.

«La soluzione di Header Bidding per AMP proposta da Evolution ADV consente di superare parte dei problemi di erogazione pubblicitaria presenti su AMP – dichiara Dimitri Stagnitto, co-founder di Evolution ADV – grazie ad Header Bidding per AMP è possibile dare accesso su questa inventory anche a campagne dirette e deal programmatic impostati su diverse SSP e mettere il tutto in competizione aumentando fill rate e CPM. Siamo orgogliosi di essere tra le prime realtà in Europa ad offrire questa soluzione».

Il test di questo setup è stato eseguito sui siti InformazioneFiscale.it e TVSoap.it, entrambi molto forti sul motore di ricerca per le loro nicchie tematiche di appartenenza e quindi con un’importante quota di traffico AMP.

Evolution ADV ha precisato che, nonostante permangano alcune criticità legate ad AMP come la limitazione sui formati erogabili e la relativa lentezza di erogazione delle ad rispetto ai contenuti (per la quale però Google ha recentemente annunciato l’uscita di una soluzione), l’arrivo di Header Bidding si AMP rappresenta comunque “un passo in avanti importante nell’ottimizzazione pubblicitaria di questo particolare modello di distribuzione dei contenuti web che rappresenta ormai una quota molto importante (spesso superiore al 60% del traffico mobile complessivo per i siti che lo adottano) del traffico mobile in Italia”.

Evolution ADV apre agli editori italiani la sua soluzione di header bidding

Evolution ADV apre agli editori italiani la sua soluzione di header bidding, finora limitata alla fase di sperimentazione sui siti proprietari Money.it e InformazioneFiscale.it.

«La sperimentazione ha dato risultati ottimi con uplift superiori al 50%», ha dichiarato Dimitri Stagnitto, Co-fondatore e Head of Programmatic di Evolution ADV, «Abbiamo sviluppato una tecnologia proprietaria che integra header bidding e uno script di ottimizzazione della chiamata pubblicitariaOptiLoad, che ci consente di migliorare al contempo KPI delle ad unit e competizione sul prezzo, una tecnologia unica sul mercato italiano».

La fase di apertura al mercato della soluzione inizia con ComingSoon.it, primo sito in gestione che beneficerà di questa nuova tecnologia.

«L’idea è di aprire l’utilizzo della nostra soluzione di header bidding a una selezione di editori premium che possano beneficiare in modo considerevole dell’innovazione tecnologica e al contempo gestiscano volumi sufficienti a giustificare l’investimento sui costi di setup, notoriamente l’elemento più gravoso dell’approccio Header Bidding nel taggare i siti», ha dichiarato Francesco Apicella, altro Co-fondatore della società.

Nei progetti di Evolution ADV per l’ultimo trimestre del 2017 anche un forte impegno a livello di divulgazione sulla tecnologia header bidding, che sul mercato italiano stenta a decollare in controtendenza rispetto a mercati più evoluti.