Main partner:

Jobs

AdRoll rilascia una suite di strumenti dedicata ai marchi direct-to-consumer

AdRoll ha distribuito una nuova suite di strumenti di marketing dedicata specificamente ai marchi direct-to-consumer.

La divisione di NextRoll espande quindi la sua offerta con una piattaforma disponibile sia gratuitamente sia al costo di un abbonamento in modalità software-as-a-service. Le nuove aggiunte alla piattaforma AdRoll riguardano l’ambito email, le raccomandazioni e le misurazioni.

Nel dettaglio, le funzioni email avanzate permettono ai marketer di raggiungere i clienti giusti nel momento giusto attraverso insight sulle attività dei visitatori, come l’intento di uscita, il tempo di scorrimento e il tempo passato sulla pagina.

Le raccomandazioni di prodotto sono guidate dall’intelligenza artificiale e sono attive sugli annunci, sulle email e sui negozi online dei marchi con contenuti dinamici e personalizzati; la funzione consente inoltre di recuperare i carrelli dei consumatori e di completare la customer journey.

Infine, le misurazioni cross-canale permettono ai marketer di conoscere quali canali di comunicazione sono più efficaci, tracciando le performance della pubblicità in un’unica posizione.

Campagne direct-to-consumer, su mobile le migliori performance. Lo dice uno studio

I brand direct-to-consumer registrano livelli di conversione e click-through più alti su inventory mobile che su desktop. È quanto rivela uno studio di LiveIntent, condotto analizzando le performance delle campagne di marketing di aziende D2C erogate utilizzando la sua piattaforma, che raggiunge 250 milioni di contatti verificati al mese.

Secondo la ricerca, su mobile il CTR dei brand direct-to-consumer è tre volte maggiore, e i tassi di conversione il 50% più alti, rispetto che su desktop.

Il mobile, inoltre, ha mediamente costi minori: i risultati dello studio evidenziano che i brand D2C hanno cost per conversion (CPC) il 25% più bassi su mobile rispetto a quelli su pc. Tra le varie piattaforme mobile, da Apple provengono tre volte i click e le conversioni dei dispositivi Android. Quanto al genere dell’utenza, le donne rispondono agli annunci di brand D2C con click e conversioni due volte più alti degli uomini.

In generale, le performance delle campagne direct-to-consumer sono migliorate rispetto all’anno scorso, con un +25% di click e un +35% di conversioni. Tra le categorie merceologiche, vincono scarpe e prodotti di bellezza, con 2,5 volte più click e conversioni rispetto alla media.

Le più lette

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial