Main partner:

Jobs

Quantcast promuove Daniele Maccarrona a Director Advertise & Publishing e lancia la nuova CMP

Promozione in casa Quantcast: Daniele Maccarrona, entrato nella società nel 2015 come Sales Director, diventa ora Director Advertise & Publishing.

Dalla sede di Milano, Maccarrona sarà responsabile di tutta la divisione publishing e riporterà a Ilaria Zampori, General Manager di Quantcast Italia. Prima del suo ingresso in Quantcast, Maccarrona ha coordinato la soluzione pubblicitaria di Direct Response sviluppando anche l’offerta Programmatic per Yahoo! Italia.

«Lavorare nel team di Quantcast è motivo di orgoglio e soddisfazione perché significa essere parte di una società di successo e avanzata tecnologicamente capace di guardare al futuro con la forza del machine learning e attenta a temi importanti come la privacy dei dati online degli utenti. Iniziare questo nuovo percorso è sicuramente uno stimolo importante e non posso che ringraziare Quantcast per la fiducia rinnovata», dichiara Maccarrona.

«Il know-how e l’expertise di Daniele sono un grande valore per tutto il team italiano di Quantcast – aggiunge Ilaria Zampori, General Manager di Quantcast Italia -. Non posso quindi che essere estremamente entusiasta di questa promozione, che riconosce la competenza e la passione di un eccellente professionista che in questi anni ha contribuito al successo dell’azienda».

Quantcast lancia la nuova CMP Quantcast Choice Premium

Tra i primi progetti sotto la direzione di Maccarrona c’è Quantcast Choice Premium, la nuova versione a pagamento della piattaforma per il consenso del consumatore (CMP) per il GDPR della società. La soluzione facilita la gestione del consenso ad editori e inserzionisti che possiedono più siti web e arriva sul mercato dopo il successo di Quantcast Choice, la CMP gratuita che ha abilitato 10 miliardi di scelte di consenso del consumatore su 26.000 domini con un tasso di consenso medio superiore al 90%.

La nuova versione è disponibile in tutto il mondo ed introduce nuove funzioni per editori ed inserzionisti che gestiscono il consenso dei consumatori su più siti web, supportando i loro business nell’adattarsi alle normative europee sulla protezione dei dati, incluso il GDPR. La versione gratuita di Quantcast Choice continuerà comunque ad essere disponibile sul mercato.

Quantcast Choice_Popup Two Buttons

Le nuove funzionalità e i vantaggi di Quantcast Choice Premium includono un portale di gestione del consenso basato sul Transparency & Consent Framework di IAB Europa, una piattaforma semplice e intuitiva, attiva in soli 15 minuti con l’implementazione di tag di consenso per più siti web con un solo click; una personalizzazione illimitata di temi e copy a cui si aggiunge anche la traduzione automatica in più di 10 lingue; un’unica interfaccia dove più utenti possono per gestire il consenso per domini diversi; l’aggiornamento automatico di eventuali nuove release e della lista globale dei fornitori approvati da IAB Europa; e una gestione separata per il consenso dei prodotti Google, inclusi Google Analytics, AdSense e Ad Manager.

Il nuovo prodotto è già utilizzato da diversi siti web nel mondo, tra i quali il canale di notizie Euronews.

«Dal GDPR al CCPA (California Consumer Privacy Act) e alle altre nuove normative emergenti in tutto il mondo, la continua evoluzione del panorama della privacy è sempre più complessa e può essere difficile da gestire e comprendere sia per i consumatori che per gli editori e i brand – dichiara Konrad Feldman, CEO di Quantcast -. Con Quantcast Choice Premium, abbiamo esteso il sostegno della privacy del consumatore su internet, aiutando gli editori e i brand a incoraggiare la crescita di una vibrante community online, alimentata da giornalismo e contenuti di qualità e pubblicità rilevanti».

Da Yahoo a Quantcast: Daniele Maccarrona nuovo Direttore Vendite per l'Italia

Avevamo annunciato a giugno, in occasione della presentazione ufficiale della branch italiana dell’azienda tecnologica americana specializzata in real-time advertising e rilevazioni dell’audience digitale, Quantcast (qui l’articolo dedicato), che la sigla era alla ricerca di un nuovo Sales Director per il nostro Paese. Ora la scelta è stata fatta ed è ricaduta su Daniele Maccarrona.

L’ex di Yahoo, che ha coordinato la soluzione pubblicitaria di Direct Response e sviluppato poi l’offerta Programmatic del colosso di Sunnyvale, avrà ora la responsabilità di coordinare le vendite delle soluzioni di Quantcast sul nostro mercato: «Grazie alla disponibilità di Big Data aggiornati costantemente e elaborati in tempo reale da un’avanzata piattaforma di Real Time Advertising, Quantcast è una realtà unica nel settore del programmatic advertising – dichiara il manager -. Queste peculiarità, che le consentono di targetizzare fino al singolo consumatore online, rappresentano la base ideale per la realizzazione di campagne pubblicitarie efficaci e, quindi, per la costruzione di collaborazioni vantaggiose con agenzie e inserzionisti».

«Grazie a un’esperienza di quasi dieci anni nel settore online e digitale, Daniele Maccarrona porta in azienda una profonda comprensione del panorama italiano dell’advertising online e in particolare della pubblicità display», aggiunge Ilaria Zampori, Direttore Generale per l’Italia della realtà. «Negli ultimi nove mesi, Quantcast ha ampliato la propria attività in modo strategico in Italia e in tutta Europa a supporto della scalabilità delle campagne digitali a livello internazionale – aggiunge la manager -. Infatti molti advertiser hanno già compreso come la pubblicità digitale influenzi un intero piano media basato sui big data per attrarre nuovi clienti a lungo termine».

Proprio sul questo si concentrerà inoltre la partecipazione di Quantcast all’appuntamento IAB Seminar previsto per il 13 ottobre e dedicato al programmatic e all’importanza crescente che sta acquisendo i dati per la pubblicità digitale. In particolare, Zampori presenterà, nel corso dell’intervento “Big Picture on Big Data”, il modello di profilazione in real time “segment of one”, in grado di processare in tempo reale fino a 1 milione di variabili e determinare la concreta rilevanza di un messaggio per i consumatori. L’elaborazione costante in real time di Big Data infatti consente a Quantcast di profilare le audience in “segmenti di uno”.