Main partner:

Jobs

Opsouth.com raddoppia il fatturato e lancia una suite per la reportistica intelligente

Opsouth.com ha presentato al mercato Consolidata.tech, una suite di soluzioni per la reportistica intelligente e la gestione neutrale dei tag, erogata in modalità pay-peruse.

Con questo prodotto, che include gli strumenti Synthetic Return Index e Impact Normalizer Value, la società pisana specializzata in servizi tecnologici per la pubblicità introduce delle nuove metriche sintetiche, frutto della ricerca matematica e di algoritmi proprietari, che fondono vari KPI per dare una lettura più agile dell’andamento di una campagna.

«Abbiamo cercato di sviluppare soluzioni che sfruttino al massimo le piattaforme ad-tech unendo le nostre competenze matematiche, ma con il principale obiettivo di dare informazioni smart, veloci e semplici come il nostro Intelligent Reporting, che garantisce report per le campagne pubblicitarie chiari, sempre aggiornati e che permettono ai clienti di capire chiaramente come sta andando la propria campagna», ha commentato Simone Pini, Ceo e fondatore di Opsouth.com.

I risultati di Opsouth.com

«Il 2016 è stato un anno eccezionale, siamo riusciti a raddoppiare il fatturato e abbiamo consolidato la relazione con clienti importati, ma soprattutto il risultato migliore è aver formato giovani laureati in matematica e averli introdotti nel mondo dei media e dell’ad-tech», ha continuato Pini.

Sono tre gli obiettivi che la start-up si prefigge per quest’anno: crescere in termini di fatturato e di clienti, a livello nazionale ed europeo, consolidare i risultati acquisiti e continuare la ricerca matematica, con l’obiettivo di sviluppare nuovi algoritmi applicabili alle tecnologie pubblicitarie.

Le origini di Opsouth.com

Nata nel 2015, Opsouth.com intende creare un centro di eccellenza nel sud Europa per tutti i servizi connessi all’uso delle tecnologie pubblicitarie, adserver in primis, rivolto alle grandi agenzie, agli inserzionisti e agli editori.

La scelta di Pisa come quartier generale è anche stata guidata dalla volontà di un creare un hub per il per tutta la regione. «Abbiamo voluto scommettere sulla matematica per questo il nostro cuore è basato in questa città, dove abbiamo potuto trovare una forte sinergia con l’Università, selezionare talenti ed introdurli al mondo dell’ad-tech», ha concluso Pini.

Le più lette