Main partner:

Jobs

Facebook fonde i tool di self-service ad-buying, Power Editor e Ads Manager, in un unico strumento

Nella giornata di ieri, martedì 12 settembre, Facebook ha annunciato una radicale revisione della sua piattaforma di self-service ad-buying e delle opzioni di posizionamento degli annunci.

Al centro dei cambiamenti annunciati c’è la fusione di due strumenti di self-service ad-buying, Power Editor e Ads Manager, in uno. Il nuovo Ads Manager combinerà la natura plug-and-play della vecchia versione e le caratteristiche avanzate di Power Editor, il cui nome è stato eliminato a favore del consolidamento del nuovo strumento di pianificazione pubblicitaria di Facebook che sarà rilasciato entro la settimana. Con questo gli inserzionisti potranno creare, gestire e visualizzare i risultati in un’interfaccia facile da usare.

Secondo il centro di assistenza di Fb, gli utenti di Power Editor “non noterà alcun cambiamento nella creazione e nella gestione degli annunci a eccezione del nuovo nome”. Tuttavia, gli utenti di Ad Manager potranno uscire dalla procedura guidata di creazione di una campagna per organizzare la stessa campagna nell’ordine che preferisce, a partire dal pubblico a target o dall’annuncio da visualizzare.

Verso pianificazioni cross-platform

In concomitanza con il consolidamento degli strumenti self-service di Facebook, la company sta sempre più strettamente connettendo i prodotti pubblicitari e di posizionamento di Facebook e Instagram, come conferma un blog post di Instagram, nello sforzo di costruire un ponte tra le opportunità pubblicitarie offerte agli advertiser sulle due piattaforme. Per cominciare, i brand saranno presto in grado di acquistare campagne che si potranno estendere al feed delle Storie di Instagram, a Facebook e all’Audience Network di Fb.

Questo annuncio segue quello che ha portato ufficialmente Canvas su Instagram Stories.