Main partner:

Jobs

La svedese Sellbranch annuncia l’acquisizione di Widespace

Sellbranch, società di origine svedese specializzata nella vendita di pubblicità online e presente in 10 Paesi Europei, ha annunciato l’acquisizione di Widespace, la piattaforma di programmatic buying “mobile-first” anch’essa di origine svedese e attiva anche nel nostro Paese, dove è guidata dal Country Manager Nicolò Palestino.

Sellbrach fa capo a Blue Orange Group, società nata dalla fusione tra Improve Digital e Orange Games. In questo modo, sottolinea la nota stampa che annuncia l’operazione, “le società uniscono le forze per costruire l’ecosistema digitale leader in Europa con oltre 480 dipendenti in 23 uffici in tutto il continente”, con una reach cumulata di 400 milioni di utenti e un set di tecnologie proprietarie capaci di coprire l’intera filiera del programmatic advertising.

“Siamo molto orgogliosi di annunciare l’acquisto di Widespace. Riteniamo che il consolidamento sia una delle chiavi per poter offrire opportunità e tecnologie pubblicitarie di alta qualità”, ha detto Fredrik Sellgren, il Ceo e fondatore di Sellbranch.

“Mettendo insieme le proposte di Sellbranch, Widespace e Improve Digital, uniamo le forze per offrire agli editori e agli inserzionisti sia prodotti end-to-end che coprono tutti gli aspetti del processo programmatico, compresi i pacchetti di dati. Questo è un grande passo che accelererà il successo degli obiettivi pubblicitari dei nostri clienti”, ha aggiunto il manager, che prima di creare Sellbranch nel 2009 era stato Managing Director di Tradedoubler.

I termini finanziari dell’operazione non sono stati resi noti. Per quanto riguarda Widespace in Italia, la società ha dichiarato una crescita del giro d’affari “a doppia cifra” nel 2017, ottenuta capitalizzando in particolare la crescita delle compravendite in programmatic nell’ecosistema mobile. Quest’anno lo sviluppo della società, che si prepara a inaugurare dei nuovi uffici a Milano, è continuato anche attraverso l’annuncio di nuove partnership e collaborazioni, come quella con Epteca nel settore del Travel e quella con Zeotap sul fronte dati.

Le più lette