Main partner:

Jobs

BitTorrent lancia un nuovo servizio di streaming e sceglie l’SSP di SpotX

BitTorrent, il celebre servizio di condivisione di documenti peer-to-peer, ha lanciato un servizio di streaming su app Android, iOS e Apple Tv; si chiama BitTorrent Now ed è una sorta di ibrido tra Youtube e iTunes. La piattaforma comprende diverse modalità di fruizione dei contenuti video e musicali ed include un’opzione pubblicitaria per le app mobile.

Prima denominato Bundle, il servizio cercava di legittimare la sua offerta di fronte ad inserzionisti e creatori distribuendo alcuni contenuti di un artista senza costo per il consumatore, mentre stabiliva una soglia di pagamento per forme avanzate di accesso. La compagnia afferma che, da allora, hanno aderito al progetto oltre 30.000 soggetti tra artisti e studi di produzione.

“Circa il 25% degli editori di BitTorrent utilizza oggi soglie di pagamento”, ha dichiarato Straith Schreder, VP of Creative Initiatives, che ha aggiunto che i contenuti a pagamento sono disponibili senza annunci. Il modello supportato dalla pubblicità fornisce una divisione netta a 70-30 in favore dell’editore, mentre un nuovo modello di pagamento per transazione sugli scaricamenti diretti concede il 90% dei ricavi generati al creatore dei contenuti.

Per la componente supportata della pubblicità di BitTorrent Now, l’ecosistema di BitTorrent si affida alle vendite dirette ma utilizza anche la SSP video e mobile SpotX.

“La maniera in cui avvengono le transazioni è scelta dall’editore”, ha concluso Schreder, “Possono condividere progetti gratuitamente in cambio di indirizzi email, usare pubblicità o le vendite dirette. Ogni singolo contenuto ha un modello di monetizzazione differente. Qui i creatori hanno l’opzione di approfittare da differenti opzioni per monetizzare”.

Le più lette