Main partner:

Jobs

Mobile Acquisition: ecco come i dati possono aiutare a intercettare gli utenti ad alto valore

I big data sono una preziosa risorsa per intercettare gli utenti a “valore alto” su mobile e, in definitiva, per aumentare le revenue delle aziende.

A dirlo è la ricerca “State of Mobile Acquisition” di RadiumOne, che ha analizzato il comportamento dei cosiddetti “high-value users”, ossia quegli utenti considerati ad alto valore in quanto hanno contribuito a generare le revenue di un’app nel mese precedente allo studio.

Secondo la ricerca, le aziende hanno l’opportunità di acquisire molti più utenti ad alto valore sia tramite la loro proprie applicazioni che anche al di fuori di esse. Questo tipo di utenti vive un coinvolgimento per l’app 4 volte maggiore della media e contribuisce mediamente all’85% delle revenue di un’applicazione del settore retail, sport, musica/libri o comunicazione. Categoria, quest’ultima, dove gli utenti ad alto valore effettuano un numero 5 volte maggiore di sessioni rispetto alla media del pubblico.

Attualmente, però, questo tipo di pubblico rappresenta solo il 17% degli utilizzatori di applicazioni di retail, sport, comunicazione e musica/libri. Una percentuale troppo bassa rispetto all’alto potenziale di questa utenza.

E qui, allora, RadiumOne si spinge a suggerire alcune strategie chiave per acquisire più utenti “high-value”. Innanzitutto, focalizzare l’attenzione su quei segmenti di pubblico da cui proviene la maggior parte delle revenue: partire dagli analytics in-app per conoscere l’intero gruppo di utilizzatori, per poi zoomare su comportamenti e caratteristiche di quelli ad alto valore.

Secondariamente, osservare al di fuori della propria app per intercettare “segnali”: assorbire dati dall’intero ecosistema, inclusi app di terze parti e siti web, per vedere come questi utenti si comportano al di fuori di un’applicazione.

Terzo, ma non meno importante, targettizzare gli utenti potenzialmente ad alto valore sia tramite annunci in-app che con campagne mobile web. L’analisi dei loro comportanti dentro e fuori l’app aiuteranno a focalizzare la spesa pubblicitaria su quei determinati user che più probabilmente porteranno le maggiori revenue all’aziende.

«Questo report sottolinea ulteriormente il bisogno per le aziende di guardare al di fuori della propria app per intercettare i loro utenti ad alto valore – ha dichiarato Bill Lonergan, ceo di RadiumOne -. Prendere informazioni dall’intero ecosistema, compresi siti e app terze, è determinante nel capire come i consumatori si comportano fuori dalle app e può senza dubbio aiutare i brand a raggiungerli in maniera più efficace, portando in ultima istanza a un aumento delle revenue».

Le più lette