Main partner:

Jobs

Prime Real Time lancia il Data Marketplace Prime Collector, in collaborazione con Bakeca.it

Prime Real Time lancia Prime Collector, progetto volto a creare opportunità di business per editori e trading desk, per consentire di monetizzare in modo trasparente e consapevole il proprio patrimonio di utenti, fornire ai buyer l’accesso a first-party data, sicuri, certificati, e soprattutto su audience esclusivamente italiane legate a interessi e intenzioni di acquisto molto verticali.

Basato sulla DMP Adform, il Data Marketplace italiano consente di aprire direttamente deal con specifici buyer e utilizzare i primi segmenti legati alle intenzioni di acquisto creati grazie alla collaborazione con Bakeca.

«Con il  Data Marketplace Prime –  afferma Cristina Pianura, country manager di Prime Real Time –  gli editori che dispongono di importanti segmenti di utenti per interesse e intenzione di acquisto verticali possono monetizzare on-top la loro utenza secondo un modello basato sulla revenue share e sulla “inventory extention” a costi zero, dall’altra parte il Data Marketplace introduce un concetto di totale trasparenza, affidabilità, consistenza per i buyer che intendano lavorare su utenti molto rari. La partnership strategica con Bakeca.it permette già di disporre di segmenti sulle reali intenzioni di acquisto, dati che sono a disposizione dei clienti e dei buyer tramite DSP Adform secondo diverse soluzioni commerciali».

Per Alessandro Chiaffredo, ceo di Bakeca.it: «I segnali del mercato mettono in evidenza una sempre maggiore richiesta di segmentazione raffinata del target. Grazie al profilo trasversale del nostro utente ed alla fruizione “naturale” del sito, siamo in grado di generare un grande volume di dati, in continuo aggiornamento. La partnership con Prime ci permette di offrire al mercato questa nostra specificità e di monetizzare efficacemente la nostra utenza».

Restyling per Bakeca.it, che fa spazio anche al programmatic

Cinquantamila nuovi annunci e 400 mila utenti unici al giorno, dei quali circa il 60% torna ogni due giorni. Questi alcuni numeri di Bakeca.it, che il 1° giugno compirà ufficialmente 10 anni.

La ricorrenza è stata festeggiata, con un po’ di anticipo, con il redesign della propria piattaforma desktop: tra i nuovi elementi introdotti, la barra di ricerca più in evidenza con l’aggiunta del campo luogo, lo spazio per “I migliori affari”, un listing annunci pulito e spazioso, immagini più grandi e in maggior numero, una pubblicazione più semplice e rapida.

bakeca_redesign_2015

«Con il nuovo prodotto – ha dichiarato l’attuale ceo dell’azienda Alessandro Chiaffredo – facciamo decisamente un bel passo avanti dal punto di vista dell’usabilità del sito e della fruizione dei contenuti che il portale veicola. Il miglioramento non riguarda solo il layout, l’interfaccia e l’usabilità, ma soprattutto la piattaforma che c’è sotto. E nell’immediato futuro andremo anche a lavorare sulla versione mobile, per essere all’altezza delle sfide che un mercato competitivo come il nostro pone».

Le novità hanno coinvolto anche la parte ADV: sono stati inseriti nuovi formati banner impattanti e versatili. Tra questi il Masthead in home page, che si espande e può contenere video, oltre che grafiche tradizionali, e il Super Leaderboard in home, elenco annunci e dettaglio. Per completare l’offerta ed essere competitiva su un mercato in continua espansione, Bakeca ha recentemente lanciato anche i formati mobile, performanti e localizzabili su qualsiasi città e categoria.

Da circa un anno il sito ha integrato nella sua strategia ADV anche il programmatic, mettendo a disposizione tutti i suoi spazi desktop e mobile su diverse SSP. Grazie alla verticalità delle sue sezioni e alla presenza geolocalizzata in tutta Italia, Bakeca permette di targettizzare in maniera efficace il proprio pubblico: sfruttando questa caratteristica, fa sapere la società, numerosi advertiser hanno già concluso accordi sia in Open Market che attraverso Private Deal.