Main partner:

Jobs

alfemminile cresce grazie al programmatic e lancia la sua DMP proprietaria

Un team dedicato all’header bidding e al programmatic, i cui ricavi sono cresciuti in maniera esponenziale, e un’offerta creativa di progetti speciali che hanno l’obiettivo di comunicare in maniera significativa ai propri utenti. Sono questi i due fattori che hanno determinato la crescita di alfemminile nel 2017.

Lo scorso anno, l’automatizzazione ha rappresentato oltre il 25% delle entrate del sito, ha rivelato Elodie Binard, Programmatic Manager di alfemminile, una quota che, stando alle previsioni, si avvicinerà al 40% entro la fine dell’anno. «Nel 2017 siamo partiti con la nostra tecnologia proprietaria di header bidding, che ci permette di usare un numero illimitato di supply-side platform senza alcun problema di latenza del sito. Ora stiamo continuando a testare e ottimizzare le varie collaborazioni e i risultati sono già tangibili», ha dichiarato Binard.

Il sito a gennaio, si legge nella nota, festeggia i suoi 17 anni con risultati positivi, grazie agli investimenti che hanno portato alla creazione di una data management platform proprietaria, rilasciata il 15 gennaio.

alfemminile: un 2018 all’insegna dei dati

Il valore di alfemminile, prosegue la nota, sta nell’aver superato il concetto di target “donna” e di avere la capacità di considerarla nelle sue specificità e diversità. Oggi, grazie alla tecnologia,
la testata può condividere questo sapere con agenzie e clienti tramite la DMP: l’obiettivo è offrire ai clienti la possibilità di capire, diversificare, ampliare e raggiungere il proprio target profilato attraverso il programmatic, la display e le operazioni speciali.

Se il 2017 è stato un anno positivo all’insegna del programmatic, il 2018 sarà un anno all’insegna del dato, profilato e messo a disposizione dei clienti. Il gruppo Aufeminin, che dallo scorso dicembre è di proprietà di Tf1, si pone come obiettivo di quest’anno fornire dati di qualità e di rafforzare e amplificare la sua posizione come uno dei primi canali dedicati al mondo femminile a livello internazionale: «Stiamo lavorando sia a livello locale che a livello di gruppo su dei prodotti orientati a massimizzare la corrispondenza rispetto al target del cliente, attraverso soluzioni personalizzate e creative, com’è nel DNA di alfemminile», ha concluso la Programmatic Manager.

L’editore utilizza un’ampia gamma di supply-side platform per gestire la sua inventory, tra cui AppNexus, Rubicon Project, Smart, DoubleClick for Publishers, OpenX e Amazon.

Alfemminile sceglie Rubicon Project per l'automazione della pubblicità sulle piattaforme del Gruppo

Il gruppo media internazionale Aufeminin – Alfemminile in Italia – ha scelto Rubicon Project, che detiene uno dei maggiori marketplace di pubblicità al mondo e che a settembre ha siglato una collaborazione con la Rai nel nostro Paese, per la gestione dell’inventario pubblicitario in tutti i suoi prodotti digitali in Italia, Francia, Spagna e Regno Unito.

Aufeminin offrirà alle marche tutto l’inventario delle sue proposte per display, mobile e app tramite la piattaforma tecnologica di Rubicon Project – compresa l’esclusiva sull’inventario display.

«Aufeminin è un gruppo media innovativo e influente con un pubblico ampio ma specializzato. Le marche che accedono alla piattaforma saranno in grado di proporre campagne altamente mirate a un pubblico molto specifico – ha commentato Julien Gardès, direttore per il Sud Europa di Rubicon Project. – Da molto tempo Aufeminin è leader tra gli editori per quanto riguarda l’innovazione digitale e questa integrazione con Rubicon Project dimostra che marche ed editori nel mercato europeo stanno sfruttando i vantaggi dell’advertising programmatico per il loro business».

Il marchio Aufeminin vanta oltre 9 milioni di visitatori in Italia, 41 milioni di visitatori nei suoi 4 siti in Francia (aufeminin, Marmiton, Onmeda, Teemix), 5,5 milioni di visitatori in Spagna (Enfemenino) e 7,9 milioni di visitatori nei 2 siti del Regno Unito (Sofeminine, Netmums), per un totale di 64 milioni di visitatori (fonte: Google Analytics, senza deduplicazione – dicembre 2015).

Il gruppo pubblica contenuti editoriali e centrati sugli utenti per il pubblico femminile con testate, i cui inventari, grazie a questa partnership, saranno tutti resi disponibili sulla piattaforma di Rubicon Project.

L’integrazione nasce sotto il segno della costante accelerazione dell’automazione della pubblicità sul mercato europeo.

Bastien Deleau, head of programmatic del gruppo aufeminin, ha aggiunto: «Rubicon Project è leader globale nell’innovazione per venditori e acquirenti di advertising digitale, per cui è stato naturale far ricadere la scelta su questo partner per Italia, Francia, Spagna e Regno Unito. Siamo entusiasti di collaborare con Rubicon Project alla creazione di un valore straordinario e al raggiungimento di una maggiore efficienza da offrire alle marche grazie al nostro portfolio di proposte di alta qualità per desktop, mobile e app».