Main partner:

Jobs

Quali sono le soluzioni martech che aumentano il ROI?

Metà dei marketer dichiara che gli analytics o i modelli predittivi sono tra i migliori strumenti per accrescere il ritorno sugli investimenti (ROI). Lo rivela una ricerca condotta in ottobre a livello globale da Ascend2.

Quasi tutti i professionisti intervistati sono stati d’accordo nell’affermare che le tecnologie per il marketing, complessivamente, migliorano il ROI. Inoltre, la società di ricerca ha registrato che oltre la metà delle persone interpellate ha affermato che l’aumento è “significativo” quando si utilizza la giusta tecnologia.

ascend2-analytics

Secondo lo studio, gli strumenti che hanno a che fare direttamente con i dati hanno maggiore probabilità di sospingere il ROI. Oltre alle soluzioni di analytics, per esempio, il 45% dei marketer ritiene che le tecnologie di gestione dei dati siano un importante motore per gli introiti. Il 35% dei professionisti ha indicato social media o strumenti di gestione delle relazioni con i clienti mentre il 37% ha preferito soluzioni riguardanti contenuti ed esperienza utente.

In ultima analisi, prevedere il ROI è uno dei principali ostacoli agli investimenti in tecnologie per il marketing. Più di quattro marketer su dieci (44%) tra gli intervistati ha affermato che predire l’effetto potenziale di una nuova tecnologie sui ritorni costituisce una grande difficoltà.

Marketing tecnologico, gli obiettivi (e le sfide) dei professionisti

Quando si parla di marketing tecnologico, sono molti gli obiettivi che i professionisti del settore intendono raggiungere.

Una ricerca globale condotta questo mese da Ascend2 li classifica, evidenziando anche le principali barriere incontrate dagli stessi operatori.

Per quanto riguarda i primi, i marketer desiderano, innanzitutto, incrementare i ricavi provenienti dalle vendite e generare lead.

2179891

Un terzo di loro ha indicato il miglioramento delle decisioni di business mentre quasi la metà ha menzionato l’ottenimento di un vantaggio competitivo; il 34% dei rispondenti ha affermato che uno dei più importanti obiettivi per un’efficace strategia di marketing tecnologico è agire in maniera maggiormente strategica.

Per quanto concerne le difficoltà ravvisate dai marketer, sono stati indicati con maggiore frequenza il budget inadeguato e la mancanza di strategie efficaci. In seguito, figurano l’insufficiente integrazione tecnologica, la complessità del ciclo vendita e l’utilizzo delle tecnologie a disposizione.

2179901

Dati marketing, come aiutano le piccole e medie imprese?

La piattaforma di automazione marketing Act-On, in collaborazione con Ascend2, ha intervistato 105 operatori di piccole e medie imprese da tutto il mondo su come gestiscono e usano i loro dati marketing per incontrare i propri obiettivi strategici.

I professionisti si affidano in maniera massiccia a questo tipo di dati e, secondo la ricerca, un po’ più della metà di loro dichiara che sono informazioni d’aiuto per elaborare quelle decisioni relative al targeting.

Nello specifico, il 52% dei rispondenti ha sostenuto che il beneficio primario è stato semplicemente quello di effettuare decisioni più accurate. Circa tre su dieci hanno detto che le loro decisioni sono state economicamente più vantaggiose.

 

210217[1]

I risultati da Act-On e Ascend2 hanno anche rivelato quali sono gli utilizzi più efficaci dei dati marketing secondo le piccole-medie imprese. Circa il 60% dei rispondenti ha detto che sono più utili per le campagne di targeting; quasi la metà ha pensato che sono stati più adatti per la personalizzazione dei contenuti (48%), per le vendite attribuite al marketing (47%) e per le analisi del viaggio del cliente (46%).

 

210219[1]

Il marketing data-driven è diventato un fattore importante per i marketer che vogliono interfacciarsi più da vicino con i loro clienti. Infatti, secondo uno studio datato dicembre 2015, più del 90% degli operatori americani gestisce dei database per ospitare proprio questo genere di informazioni.

Le più lette