Main partner:

Jobs

Google e la realtà aumentata: appuntamento a Barcellona

Nella nostra rassegna di oggi parliamo di Google, Facebook e del mercato programmatico del Sol Levante. Buona lettura!

Google e la realtà aumentata: appuntamento a Barcellona

Lunedì avrà inizio a Barcellona il Mobile World Congress, l’evento internazionale sulle novità del mondo mobile. Tra i grandi nomi presenti alla kermesse ci sarà anche Google, che secondo indiscrezioni parlerà dei suoi piani per portare la realtà aumentata sui dispositivi mobili. Al centro di questi piani ci sarà la realizzazione di ARCore, un framework che consentirà a sviluppatori terzi di far funzionare app di Augmented Reality sui telefoni Android. Leggi di più su Variety.

Aperto a Londra il primo incubatore in-house di Facebook

Facebook ha appena aperto il suo primo incubatore in-house. E’ basato a Londra e il suo programma inaugurale è appena partito, con sette startup britanniche. L’incubatore, che si chiama LDN_LAB, lancerà tre programmi da tre mesi ciascuno nel corso di quest’anno, focalizzati ad aiutare le imprese a far decollare il loro business, con il primo reclutamento rivolto specificamente a chi utilizza la tecnologia per costruire comunità. Leggi di più su VentureBeat.

Konnichiwa, programmatic!

Il programmatic in Giappone è un mercato in piena crescita. Attualmente la compravendita automatizzata di spazi arriva a fatturare oltre 1 miliardi di dollari di spesa pubblicitaria, che si stima arriverà in due anni a 2,54 miliardi. Il mercato infatti ha ancora grandi potenzialità: solo il 15% degli editori raccoglie più del 50% dei suoi ricavi dal programmatic, ma tre quarti degli editori registra un fatturato in aumento dalla vendita automatizzata dei propri spazi rispetto all’anno scorso. Leggi di più su Digiday.

Realtà virtuale e realtà aumentata, il mercato cresce: entro il 2022 varrà 59,5 miliardi di dollari

Quello della realtà aumentata e della realtà virtuale è un mercato su cui sta crescendo sensibilmente l’interesse dei big di Internet. L’ultima testimonianza è quella di Facebook, che in occasione della sua conferenza F8 ha annunciato il lancio di Facebook Spaces, un’app che rende possibile interagire con i propri amici in virtual reality.

Ma quanto vale questo mercato, e quanto varrà nel prossimo futuro? Secondo uno studio di Allied Market Research intitolato “Augmented and Virtual Reality Market: Global Opportunity and Forecasts, 2014-2022”, il mercato della realtà aumentata e virtuale a livello globale, che nel 2015 valeva 760 milioni di dollari, si stima raggiungerà i 59,5 miliardi entro il 2022, con un tasso medio di crescita annuale del 65,7% dal 2016 al 2022.

A trainare la crescita esponenziale del settore sarà soprattutto l’espansione dell’utilizzo nella community dei gamer, l’aumento della popolarità di prodotti e servizi, e la maggiore informazione sui benefici delle soluzioni tra gli utenti finali. Ma non mancheranno dei freni a uno sviluppo ancora maggiore: soprattutto la mancanza di sviluppo a livello infrastrutturale e gli alti costi.

La ricerca segnala come principali operatori del mercato Google Inc., Intel Corporation, Magic Leap, Inc., Marxent Labs LLC, Microsoft Corporation, NVIDIA Corporation, Oculus VR, LLC, Qualcomm Inc., Samsung Electronics Co., Ltd., e Vuzix Corporation. Player che, secondo le stime, andranno espandendo la loro presenza attraverso acquisizioni o alleanze strategiche con startup e operatori locali, e punteranno sempre più su un aumento delle social experience e sull’introduzione di soluzioni ad hoc per specifiche industry, in modo da presidiare nuovi settori.

Le più lette