Main partner:

Jobs

Rocket Fuel espande la propria offerta oltre l’RTB e annuncia l'integrazione con l’API di Facebook

Rocket Fuel, fornitore leader di soluzioni di adv e digital marketing con intelligenza artificiale per agenzie e i brand globali, ha annunciato l’ampliamento delle opzioni di inventory e fonti di dati al di là degli scambi Real Time Bidding (RTB). Oltre a continuare a migliorare la sua capacità in ambito social, mobile e video, Rocket Fuel ha in programma, grazie all’ampliamento della capacità di acquisto placement-base, di cogliere le opportunità emergenti fornite dagli sviluppatori di app, publisher e proprietari di TV connesse per offrire campagne pubblicitarie ottimali e performance-led.

Le capacità di acquisto placement-base di Rocket Fuel vanno ad aggiungersi alla piattaforma di Real Time Bidding (RTB) che accede a un inventario di 20 ad exchange per adv display, video e mobile a livello globale.

Un’integrazione più forte con le fonti social e mobile, dunque, oltre che con sviluppatori di app, publisher e proprietari di tv connesse, permette di accedere a una più ampia inventory, prima non disponibile o limitata negli scambi. Questo permetterà a Rocket Fuel di focalizzarsi in modo olistico sugli obiettivi dei propri clienti espandendo l’inventario a disposizione verso più canali indirizzabili.

La prima integrazione di Rocket Fuel sarà con l’API di Facebook e sarà disponibile per i clienti da marzo 2015. Questa integrazione offrirà ai clienti una più ampia gamma di opzioni di ad units ampliando l’offerta social di Rocket Fuel, che include il nuovo supporto per mobile e video su Facebook, raggiungibile prima solo attraverso FBX.

L’integrazione di Rocket Fuel con l’API di Facebook sarà importante in particolare per le campagne mobile, mezzo da cui Facebook registra ben oltre 1 miliardo di accessi ogni mese.

L’approccio di modellazione predittiva e IA di Rocket Fuel che permette di adeguare bid e budget in modo dinamico continuerà ad essere applicato alle fonti placement-base e non real time. Questo approccio dà origine a migliaia di segmenti potenzialmente rilevanti da esplorare, sfruttando le correlazioni note tra i dati di Rocket Fuel e delle terzi parti e i primi risultati ottenuti durante la targetizzazione del campione più ampio.

“Rocket Fuel sta espandendo la sua offerta oltre l’RTB e ampliando le opzioni di inventory e fonti di dati come parte della sua strategia aziendale, per essere un partner essenziale di digital marketing attraverso la più ampia gamma possibile di canali indirizzabili”, dichiara Enrico Quaroni, country manager di Rocket Fuel Italia. “Questa espansione ci permette l’accesso all’inventory supplementare dei principali attori social e mobile, nonché sviluppatori chiave di app, publisher e fornitori di TV indirizzabili. Per una piattaforma tecnologica basata su scienza predittiva e intelligenza artificiale (IA), il più ampio accesso a nuove fonti di dati migliora la modellazione. La capacità di targetizzare queste fonti combinate ci permetterà di offrire nuove soluzioni ai nostri clienti per aiutarli a ottenere nuovi risultati di business”, conclude il manager.