Main partner:

Jobs

[Videointervista] Programmatic Day 2019, Regazzoni (Amilon): «Ecco qual è il valore dell’intention-to-buy»

Amilon, società specializzata nella branded currency, la moneta di marca che nasce dalla convergenza fra gift card, punti loyalty, coupon e dati, ha scelto la cornice del Programmatic Day 2019 per presentare la sua business unit Amilon Media.

Grazie alla nuova divisione, Amilon sarà ora in grado di offrire un marketplace premium di gift card, spazi media e dati per campagne di pubblicità digitale altamente performanti. In particolare, la società ha creato delle audience con una caratteristica unica: l’intenzione “reale” di acquisto. Si tratta, infatti, di persone – future buyer – che hanno realmente in mano denaro da spendere su un certo marchio (quindi branded currency).

«Le gift card, e i dati ad esse associati, danno valore concreto all’intention to buy: un dato non inferito/statistico, ma comportamentale transazionale – spiega Fabio Regazzoni, CEO e Fondatore di Amilon -. La creazione della audience dei future buyer è una delle prime applicazioni concrete di progetti branded currency e aumenta effettivamente l’efficacia delle campagne adv per i brand coinvolti». Sul palco dell’evento, insieme a Regazzoni, Simone Fortunato, CEO e Founder di Seefore, che ha collaborato allo sviluppo del progetto.

Guarda la videointervista a Fabio Regazzoni, CEO e Fondatore di Amilon, a margine del suo intervento a Programmatic Day 2019:

Nasce Amilon Media, la presentazione al Programmatic Day

Amilon ha scelto la cornice del Programmatic Day per presentare un’importante novità.

In occasione dell’evento, l’11 aprile a Milano, la società specializzata nella Branded Currency, la moneta di marca che nasce dalla convergenza fra gift card, punti loyalty, coupon e dati, annuncerà il lancio della sua nuova business unit Amilon Media.

Grazie alla nuova divisione, Amilon sarà ora in grado di offrire un marketplace premium di gift card, spazi media e dati per campagne di digital adv altamente performanti. In particolare, la società ha creato delle audience con una caratteristica unica: l’intenzione “reale” di acquisto. Si tratta, infatti, di persone – future buyer – che hanno realmente in mano denaro da spendere su un certo brand (quindi branded currency).

«Le gift card, e i dati ad esse associati, danno valore concreto all’intention to buy: un dato non inferito/statistico, ma un dato comportamentale transazionale – anticipa Fabio Regazzoni, CEO e Fondatore di Amilon -. La creazione della audience dei future buyer è una delle prime applicazioni concrete di progetti branded currency e aumenta effettivamente l’efficacia delle campagne adv per i brand coinvolti».

La presentazione della nuova Amilon Media avverrà nel corso di uno speech dedicato al tema dei “Future Buyers e gift card digitali: il valore concreto dell’intention to buy”, che si svolgerà alle ore 15.10.