Main partner:

Jobs

Alessandra Grassi, Turbo: «I Big Data? Il cambiamento più grande degli ultimi anni»

«I Big Data rappresentano il cambiamento più grande degli ultimi anni». Ne è convinta Alessandra Grassi, Data Scientist di Turbo, che abbiamo intervistato a margine del Programmatic Day, dove la specialista ha partecipato ad un panel. «I Big Data rappresentano misurabilità nel mondo digital, che significa conoscenza, da cui può venire una maggiore performance delle attività di advertising», ci ha spiegato.

Ma per avere maggiori risultati i dati devono essere raccolti in maniera sensibile e sensata, interpretati e azionati in maniera intelligente. Per rispondere a questa esigenza, Turbo mette a disposizione la sua DMP proprietaria, «massima espressione del tool che è in grado di raccogliere i dati, processarli e aggiungere loro valore», in ultima istanza permettendo al cliente un target mirato e campagne più efficaci.

Turbo rafforza il team con l’ingresso di Matteo Pomi, New Business Director

Tre importanti new entries in Turbo.

Dopo aver completato lo start-up nel 2014, con circa 2 milioni di euro di fatturato registrati in poco più di sei mesi di attività, per il 2015 l’obiettivo dello specialista italiano del Data Driven e Programmatic Advertising è quello di superare i 5 milioni di euro di fatturato. «Ma un obiettivo non meno importante per noi – dichiara il ceo Marco Ferrari – è la continua e attenta selezione di professionalità di assoluta eccellenza. Per questo siamo davvero orgogliosi di annunciare l’ingresso nel nostro team di un leader come Matteo e di due giovani talenti come Alessandra e Alessandro».

Matteo Pomi, 43 anni entra in Turbo come New Business Director. Nel suo ruolo affiancherà il Chief Client Officer Claudio Calzolari in tutte le attività commerciali e di business development.

Pomi, che ha iniziato la sua carriera nel Media in OMD, vanta una più che decennale e riconosciuta esperienza nel digital advertising e in particolare nel business a performance, forte delle importanti esperienze maturate in questi anni in Vodafone, Dada e iProspect, di cui è stato direttore clienti sino al 2013. Arriva in Turbo dopo l’esperienza vissuta come Chief Revenue Officer in MusixMatch, tra le poche startup italiane che sono riuscite a guadagnarsi una posizione di leadership e visibilità a livello mondiale.

«Sono orgoglioso di entrare a far parte di questo ambizioso progetto interamente gestito e guidato da un team italiano di altissimo livello. Le sfide che pone la crescita del mercato Programmatic sono veramente stimolanti e sono davvero felice di poter offrire il mio contributo per consolidare la leadership di Turbo e affermarci sempre più come il punto di riferimento del mercato italiano lato demand», commenta Pomi.

turbo-Alessandra-Grassi-Alessandro-Buccino-Matteo-Pomi
Da sinistra, Alessandra Grassi, Alessandro Buccino e Matteo Pomi

Insieme a lui, entrano nella società, e in particolare nel team operativo, altre due persone: Alessandra Grassi e Alessandro Buccino.

Alessandra Grassi, laurea in Astrofisica e Ph.D in Fisica all’International Max Planck Research School di Heidelberg, dopo l’esperienza di Business Analyst per il London Stock Exchange Group, fa il suo ingresso in Turbo come Data Scientist. Offrirà il suo contributo nella gestione e nella continua evoluzione della DMP proprietaria di Turbo. Alessandro Buccino, fresco di Master all’Università Bocconi, dopo una prima esperienza in Bitmama, si unisce invece al team Optimization guidato da Stefano Eligio, per la gestione quotidiana di tutte le campagne dei clienti di Turbo.

Le più lette