Main partner:

Jobs

Dall’Atelier di Teads Studio nasce la nuova campagna Actimel di Danone

A seguito dell’intenso lavoro sulle creatività realizzato in collaborazione tra Teads, Danone, iProspect e l’agenzia creativa VMLY&R durante l’Atelier di Teads Studio, Teads annuncia il lancio della campagna Actimel di Danone.

Le quattro realtà si sono riunite per collaborare nell’arco di una mattinata alla realizzazione di tutti i formati per la campagna di Actimel distribuita online, fino al 26 maggio. Un melting pot di visioni e culture digitali diverse hanno portato alla realizzazione di quattro formati Viewable Display, partendo dagli asset pre-esistenti del brand. Nello specifico sono state create: due versioni del formato inRead Flow, che sfrutta lo scrolling dell’utente per mostrare diversi frame della creatività display; un formato inRead Drag & Drop, che presenta una funzionalità di trascinamento e rilascio degli elementi e stimola al massimo l’interattività dell’utente e un formato inRead Custom Canvas, denominato “Sveglia”, che spinge gli utenti ad aprire l’annuncio in full-screen per spegnere la sveglia che sta suonando.

La campagna è stata concepita prevedendo una distribuzione precisa a seconda delle “tribe”, segmenti di audience costruiti su differenti motivazioni d’acquisto. Sfruttando la sua DMP, Teads sta erogando i diversi annunci in maniera dinamica e personalizzata, andando a raggiungere il giusto consumatore con la giusta creatività. La scelta dei formati nasce dall’esigenza di generare in primis Awareness sulla nuova piattaforma di comunicazione di Actimel, focus principale della campagna. Grazie alla propria interattività, i formati della suite inRead Viewable Display sono in grado di portare risultati concreti anche in termini di Consideration e Brand Favorability, stimolando gli utenti più ad interagire con il formato, aumentando la considerazione all’acquisto e quindi guidando i consumatori verso una parte più bassa del funnel.

«Pioneering è uno dei valori del nostro gruppo e proporre sempre soluzioni innovative è nel nostro DNA, così come selezionare i partner giusti per disegnare l’architettura media che realizziamo per i nostri clienti – spiega Simona Petti, Managing Director di iProspect -. Teads, con il progetto Atelier per Danone, ci ha permesso di prendere parte a una strategia E2E che ha visto iProspect contribuire attivamente alla costruzione delle creatività e alla scelta dei formati da utilizzare nella campagna attualmente online. I formati custom inseriti nella pianificazione media e comunicati a differenti target attraverso l’utilizzo dei dati, hanno permesso a Danone di raggiungere eccellenti risultati di Engagement Rate e CTR. Questi risultati ci rendono orgogliosi di essere business partner di un cliente all’avanguardia come Danone. Insieme abbiamo un unico obiettivo – produrre business outcome –  reso possibile grazie anche alle innovazioni di Teads».

«Noi siamo artigiani della tecnologia, non siamo dei creativi e non abbiamo l’ambizione di diventarlo – commenta Dario Caiazzo, Managing Director di Teads -. Proprio per questo motivo, studiamo e analizziamo come è possibile aiutare i brand e le loro agenzie a strutturare gli asset creativi delle campagne, al fine di rendere efficaci i risultati delle performance. Con L’Atelier abbiamo voluto orchestrare un percorso di sviluppo comune che finalmente ha portato all’unione di più voci che risuonavano di echi frammentati durante il setting up delle strategie. Storicamente brand, tech provider e agenzie hanno sempre lavorato a compartimenti stagni e questo, non poche volte, ha creato dei deficit e danni alle campagne stesse. Teads ha aperto le porte dei suoi algoritmi per rendere qualitativa ogni singola interazione dell’utente con l’annuncio pubblicitario. Inoltre, facendo leva sulla piattaforma di Teads Studio, uno dei nostri principali layer tecnologici per lo sviluppo di asset creativi interattivi, e sull’esperienza dei nostri strategist, abbiamo creato per Actimel di Danone dei formati che sono stati portati al massimo del loro potenziale creativo con l’obiettivo di massimizzare l’investimento del brand durante la fase di media planning online. Per noi questo è sinonimo di trasparenza e qualità».

«A volte, quello che sembra ovvio, ovvero che i risultati migliori arrivano dal valore aggiunto che i diversi attori coinvolti in un progetto possono dare, resta teoria – aggiunge Elisabetta Corazza, Head of Digital Marketing Danone Italia -. Nel caso della campagna Teads per Actimel, invece, siamo passati “dal power point alla realtà”. Il lavoro a 4 mani tra concessionaria, agenzia media, agenzia creativa e cliente è stato davvero soddisfacente non solo in termini creativi ma anche per l’ottimizzazione sui tempi di pianificazione e di delivery dei formati».