Main partner:

Jobs

A-day 2015: un confronto accesso su tecnologia e programmatic

Tutti gli indicatori dicono che il Programmatic è uno dei segmenti a maggior crescita nell’online adv. Ma nel complesso, tecnologia, dati e compravendita automatizzata della pubblicità stanno portando vantaggi concreti a editori e inserzionisti, oppure non è così?

Dalla quarta edizione di A-day, l’evento organizzato da 4W MarketPlace con il patrocinio di FCP ed Editori Digitali svoltosi giovedì a Firenze, non è emersa una risposta univoca, ma qualche ragionevole certezza per il futuro, sì.

La prima è che il Programmatic è uno tsunami che non lascerà tutto come prima (con effetti che già si vedono, non tutti positivi). La seconda è che nell’ambito di questo terremoto ci sono già diverse indicazioni per ritrovare la bussola, la sfida per tutte le parti coinvolte è saperle “leggere”, e agire.

Certo è che, sulla valorizzazione delle audience così come su altri temi cui si è accennato nel corso dell’A-day come viewability, ad blocking e traffico non umano, la capacità di “fare squadra” potrebbe facilitare decisi passi avanti nel mercato. Tuttavia, come è chiaramente emerso dal vivace confronto che ha caratterizzato l’A-day 2015, il superamento delle tradizionali barriere tra singoli player e interessi nel nome di un supposto interesse comune incontra forti resistenze. In Italia, probabilmente, più che altrove.

Da questo punto di vista, A-Day 2015 ha costituito un punto di partenza interessante e ricco di spunti, da cui partiranno anche una serie di iniziative concrete come un ciclo di corsi di formazione proprio sull’uso della tecnologia targati FCP, a beneficio delle concessionarie aderenti. Si parte a gennaio.

La cronaca dettagliata dell’evento è su Engage.it.

Aday2
Un momento dell’evento

A-Day 2015: si parla di viewability, programmatic e big data

Si avvicina la quarta edizione dell’A-Day, l’iniziativa rivolta ai professionisti dell’advertising digitale che hanno una funzione di informazione e di formazione, in programma a Firenze all’Auditorium de La Nazione, giovedì 12 novembre.

L’evento, che sarà condotto da Enrico Pagliarini di Radio 24 e Layla Pavone di Digital Magics, viene organizzato da 4w MarketPlace, realtà del settore rafforzata dal recente accordo con SimplyAdv, con l’obiettivo di offrire un’occasione di approfondimento, di scambio di opinioni e di aggiornamento del mondo della pubblicità online, in continua evoluzione. 4w raccoglie quindi il testimone di SimplyAdv, che aveva dato origine all’iniziativa.

Il titolo dell’evento riassume gli argomenti scelti per questa edizione, La Tecnologia Accorcia le Distanze. Si parlerà di viewability, di programmatic e di big data, mettendo a fuoco le opportunità che la tecnologia può offrire, provando a fare chiarezza su come sfruttare questo grande potenziale in maniera proficua. Quest’anno l’A-Day sarà patrocinato da FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità e dall’associazione Editori Digitali.

Roberto Barberis, ceo di 4w, commenta: «Il settore del digital advertising è in costante evoluzione, per questo la formazione è fondamentale sia per i player del mercato, sia per gli editori, sia per gli investitori. L’individuazione delle migliori opportunità per il proprio business passa da un aggiornamento continuo, che 4w vuole offrire e condividere, tramite un’occasione concreta di informazione, formazione e approfondimento. Il ruolo istituzionale che FCP-Federazione Concessionarie Pubblicità e Editori Digitali rivestono è fondamentale per la promozione di attività formative come l’A-Day e per la diffusione di contenuti privi di condizionamenti di tipo commerciale, su
tutta la filiera degli associati».

Presenti, tra gli altri, a Firenze, Fabrizio Angelini, Elena Moriondo, Biagio Stasi, Paolo Bordini, Paola Colombo, Greta Barsanti, Enrico Ciampini e Luca Morpurgo.

Il programma completo della giornata è consultabile sul sito https://www.a-day.it dove è anche possibile accreditarsi per partecipare.