Main partner:

SpotX migliora il targeting per le adv video in-app con i dati degli App Store

Grazie a informazioni come i rating delle applicazioni o il numero dei download, gli inserzionisti potranno meglio identificare le inventory premium in ambiente mobile in-app

di Teresa Nappi
03 agosto 2016
SpotX-Logo

SpotX, la management platform per video inventory, ha annunciato l’arricchimento delle proprie capacità di targeting per le campagne video in-app con nuovi dati relativi agli store di applicazioni.

La piattaforma, infatti, consentirà adesso agli advertiser di sfruttare informazioni provenienti dai marketplace, come i rating delle applicazioni o il numero di download, per determinare la qualità di un’app e la sua reputazione, identificando dunque, quelle che possono essere considerate inventory “premium” in ambiente in-app.

Le nuove metriche andranno ad aggiungersi agli altri parametri di targeting presenti sulla piattaforma di SpotX, incluse le registrazioni e le informazioni anagrafiche, il tipo di device utilizzato, le location, le content category di IAB e un range di altre informazioni.

I nuovi dati aiuteranno dunque gli advertiser a comprendere meglio il valore di una premium application e a compararlo con quello delle altre property online, identificando app di valore anche tra quelle edite da piccoli publisher e verificando la reale qualità delle inventory degli sviluppatori più importanti. E, d’altro canto, aiuteranno i publisher a promuovere in modo più vantaggioso i propri spazi, legandoli anche ad aree di interesse, come sport e lifestyle.

«La pubblicità mobile video in-app è in rapida ascesa», ha dichiarato Allen Klosowski, VP of Mobile & Connected Devices di SpotX. «Negli scorsi 10 mesi, l’in-app inventory di SpotX è passata dal rappresentare il 16% dell’inventory mobile commercializzata nel nostro marketplace al 52% negli Stati Uniti e dal 4% al 36% dell’inventory mobile scambiata tramite il nostro marketplace in Europa, Medio Oriente e Africa».

«Ci aspettiamo che l’in-app adv sorpasserà il mobile web in tutti i mercati entro la fine di quest’anno, anche a fronte di una maggiore capacità di targeting e di più parametri disponibili per comprendere le associazioni con i brand attraverso i valori chiave impostati».

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.