Main partner:

Social media, il futuro del targeting televisivo?

Le piattaforme social possono essere uno strumento prezioso per targettizzare il pubblico della tv lineare. Come nel caso di Turner Broadcasting, che ha creato segmenti di audience partendo da comportamenti su Twitter

di Alessandra La Rosa
24 giugno 2016
tv

I social media? Potrebbero essere il futuro del targeting televisivo.

Ad aprire la strada a questo utilizzo delle piattaforme sociali in ottica data-driven per la tv lineare è Turner Broadcasting. L’editore televisivo, in seguito a un accordo con la società di data analytics cross-screen 4C, ha costruito per la prima volta un segmento di audience potenzialmente interessata a un film di futura programmazione sulla base del comportamento degli utenti su Twitter. In occasione degli show preferiti di questo segmento di telespettatori è stata poi erogata una campagna dedicata al film.

Il social engagement all’interno di questo gruppo di utenti è stato 2,89 volte più alto che tra i telespettatori di altri programmi.

Nel commentare l’iniziativa, Dan Aversano, SVP of ad innovation and programmatic solutions di Turner, ha sottolineato come per gli advertiser ci siano molti vantaggi nel riuscire ad essere più precisi nelle proprie pianificazioni. E in effetti, come sottolinea il sito adexchanger, i social media possono essere uno strumento molto utile per i broadcaster in tal senso, visto che normalmente gli editori televisivi mancano di dati storici sui propri prodotti. Dati che possono essere recuperati dalle conversazioni sui trailer e sulle celebrità di cui i social network sono pieni: «I social sono il più vasto e pratico focus group», ha commentato Aversano.

4C ha scansionato i profili social alla ricerca degli utenti potenzialmente interessati al film in uscita. In particolare, ha cercato comportamenti che indicassero un’affinità al genere cinematografico, agli attori, o a film simili, unendo poi questi profili ricavati di utenti ai dati di visualizzazione individuali di Nielsen e dunque alla loro storia di visualizzazione.

Al segmento creato è stata poi applicata la soluzione di targettizzazione di Turner Targeting Now, per una pianificazione della campagna capace di arrivare alla maggiore reach possibile sul target.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.