Main partner:

Snapchat punta sui dati con un nuovo strumento pubblicitario

Si chiama Snap to Store, e grazie ad esso gli inserzionisti del social potranno misurare l’efficacia delle loro campagne nel portare consumatori nei negozi

di Alessandra La Rosa
13 aprile 2017
snapchat

Dopo una fase di test di svariati mesi, Snapchat annuncia il lancio di un nuovo prodotto pubblicitario. Si chiama Snap to Store ed è uno strumento che consente alle aziende di misurare se le loro campagne sull’app portano gli utenti in specifici luoghi, come negozi o ristoranti, sfruttando i dati a disposizione del social sulla localizzazione degli utenti.

Tra i primi tester della novità, brand del calibro di Paramount Pictures e 7-Eleven. Rispetto al beta della soluzione, lo strumento avrà adesso una nuova dashboard digitale proprietaria e la possibilità di fornire una maggiore quantità di informazioni. L’obiettivo è quello di renderlo un tool utilizzabile per un ampio gruppo di inserzionisti, incluse aziende retail, fast food, automotive e cinematografiche.

In base a Snap to Store, un’azienda che ha pianificato una campagna su Snapchat potrà ottenere dati relativamente alla sua efficacia nel portare consumatori nei negozi. L’inserzionista potrà anche ottenere informazioni sull’età e la localizzazione delle persone che hanno visitato il negozio dopo essere stati esposti all’annuncio sull’app. I dati messi a disposizione dei brand saranno solo quelli delle persone che, in un determinato luogo, hanno utilizzato l’app; la società non raccoglierà i dati sugli utenti che visitano i negozi senza utilizzare l’applicazione.

La soluzione sarà disponibile gratuitamente per quelle aziende che hanno raggiunto una determinata soglia di spesa pubblicitaria sul social, soglia che tuttavia Snap non ha reso nota.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette