Main partner:

Sizmek integra il sistema di attribution di Abakus nella piattaforma Sizmek MDX

Da dicembre 2014, gli inserzionisti potranno così beneficiare di una dashboard di Advanced Attribution intuitiva che offre suggerimenti per l’ottimizzazione dei media. Contestualmente la società annuncia la propria partecipazione a IAB Forum con un workshop

di Teresa Nappi
21 novembre 2014
sizmek_logo-Abakus-Attribution

Sizmek perfeziona ulteriormente la propria piattaforma di gestione dell’advertising online per inserzionisti, agenzie ed editori, annunciando l’integrazione all’interno di Sizmek MDX di uno strumento di attribution avanzato basato sulla tecnologia di Abakus e che consentirà ai marketer di determinare il reale valore incrementale di tutti gli investimenti media.

Con la nuova soluzione, in particolare, gli inserzionisti potranno beneficiare di una dashboard intuitiva che offre suggerimenti di rapida attuazione per perseguire l’ottimizzazione dei media. La dashboard di Advanced Attribution sarà ufficialmente disponibile sulla piattaforma Sizmek MDX a dicembre 2014. Dal prossimo mese dunque i clienti di Sizmek potranno rapidamente trarre vantaggio da queste esclusive funzionalità di analisi cross channel presenti sulla piattaforma.

Gli evoluti dati di attribution di Sizmek, come le metriche di viewability e l’engagement, vengono presi in considerazione nelle analisi e utilizzati per ottenere gli insight più profondi. I marketer possono analizzare l’impatto delle metriche di engagement nel marketing funnel e utilizzare i dati relativi alle impression della viewability per comprendere meglio l’esposizione ai media. Plus ulteriore è che la soluzione non richiede l’implementazione di software di terze parti ed è completamente privo di discrepanze.

«I marketer vogliono avere un quadro più ampio e capire il ruolo che ciascun canale svolge nel guidare l’awareness e le vendite. È chiaro che il modello di attribution relativo all’ultimo touch point non è né preciso né efficace», afferma Ricky Liversidge, cmo e head of product di Sizmek. «Per questo abbiamo voluto fornire una soluzione di attribution trasparente che restituisse ai marketer un quadro più preciso dei loro investimenti di marketing in una semplice dashboard che non richiede un team di scienziati per essere installata e poterla decifrare».

Il valore aggiunto della tecnologia Abakus – unica e brevettata – sta proprio nel fatto che a differenza dei modelli basati su un singolo evento o su regole multi-touch che provocano una riassegnazione arbitraria del credito e un’ottimizzazione dei media poco efficace, sfrutta una metodologia basata sulla teoria dei giochi che calcola il valore incrementale di ciascuna attività di marketing online. Questo avviene calcolando il valore marginale di ogni singolo touch point relativo a tutte le combinazioni e dando un ordine a tutti gli elementi di marketing attribuiti.

Yuval_Rachlin-Sizmek-IABForum
Yuval Rachlin

Contestualmente a questo importante lancio, Sizmek annuncia anche la propria partecipazione al prossimo IAB Forum (25 e 26 novembre, MiCo – Milano Congressi). Nello specifico, la società sarà protagonista di un workshop intitolato “Connection Through Motion”, il 25 novembre alle ore 17:15, e che si inserisce in un più ampio programma che IAB dedica a Display e Video Adv. A fare gli onori di casa sarà Yuval Rachlin, country manager Sizmek Italia e Polonia, che illustrerà come gli inserzionisti e le agenzie possono conservare, e addirittura migliorare, la brand history nel panorama iper-connesso dei media con la creazione di una strategia video multiscreen realmente integrata che rispecchi le aspettative dei consumatori.

«Il nostro obiettivo è di rendere le campagne meno complesse in modo che le agenzie e gli inserzionisti più all’avanguardia possano ottenere di più dalle proprie campagne digitali», ha affermato Rachlin qualche giorno prima dell’appuntamento con il Forum milanese. «La complessità crescente delle campagne è determinata dall’uso di più device e di conseguenza più schermi. Ma oggi chi gestisce le pianificazioni – precisa ancora il manager – può concentrarsi esclusivamente sul raggiungimento degli obiettivi grazie alla disponibilità di piattaforme intelligenti sviluppate per ridurre complessità e barriere».

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette