Main partner:

Semplicità e controllo nell’uso dell’header bidding: Rubicon Project lancia Demand Manager

Il nuovo servizio “chiavi in mano” facilita l’implementazione, la configurazione e l’ottimizzazione delle soluzioni basate su Prebid. E’ attualmente disponibile in beta privato per i grandi publisher

di Rosa Guerrieri
09 maggio 2019
rubicon-project

Rubicon Project arricchisce la sua offerta con il rilascio in versione beta privata di Demand Manager. Demand Manager è un nuovo servizio dedicato ai grandi publisher, che semplifica l’implementazione, la configurazione e l’ottimizzazione delle soluzioni di header bidding basate su Prebid. Tra i primi clienti ad integrarlo nelle loro attività operative quotidiane ci sono Discovery Communications, Publishers Clearing House, AutoTrader, Southern Cross Austereo e Domain.

“Grazie a Demand Manager – spiega Rubicon Project in una nota -, i team che si occupano di monetizzazione per i publisher possono riprendersi il controllo delle proprie attività programmatiche con strumenti che consentono loro di prendere decisioni rapide e informate volte a incrementare i ricavi. Poiché la soluzione si basa su Prebid, lo standard tecnologico globale per l’header bidding open source, il servizio è trasparente, flessibile e pronto a connettersi con oltre 70 exchange e SSP. Rubicon Project supporta gli utenti di Demand Manager ospitando e aggiornando il codice Prebid e fornendo competenze tecniche e di gestione dei rendimenti su base costante”.

L’ascesa dell’header bidding ha prodotto per gli editori ricavi più alti per i publisher e per i buyer un maggiore accesso alle inventory, ma d’altro canto ha reso più complesso il mercato. Nel 2017, Rubicon Project è stato tra i cofondatori di Prebid.org, Inc. con l’obiettivo di promuovere soluzioni guidate dalla community per affrontare le nuove sfide del mercato. Benché oggi centinaia dei principali publisher al mondo si affidino a Prebid, essi sono ancora costretti a sacrificare tempo, impegno e soldi per combattere quotidianamente con le complessità tecniche di questo strumento.

«Man mano che Prebid aumentava a livello globale, diventava chiaro che i publisher dovevano dedicare molto tempo e risorse per adattarlo alle loro esigenze, il che era insostenibile oltre che inutile – ha affermato Tom Kershaw, Chief Technology Officer di Rubicon Project -. Con Demand Manager, invece, c’è l’opportunità di combinare la trasparenza e la flessibilità dell’open source con un servizio “chiavi in mano” che consente ai publisher di riprendersi il controllo, così da non dover fare affidamento su di noi o su altri per portare avanti il proprio business».

«L’implementazione di Demand Manager ci ha fatto registrare immediatamente un aumento a due cifre dei nostri ricavi – ha affermato Matt Burgess, Business Development & Programmatic Partnerships, Publishers Clearing House -. Questa soluzione ci consente di ridurre le latenze della pagina e di migliorare la nostra esperienza utente, ma la vera rivoluzione è la facilità con cui possiamo eseguire transazioni con tutti i nostri partner».

«Siamo entusiasti di poter sfruttare questo nuovo servizio di Rubicon Project – ha affermato Bill Murray, Vicepresidente, Programmatic Solutions, Discovery Inc. -. Gli strumenti e il supporto forniti da Demand Manager ci consentono di accedere facilmente a dati dall’immediato valore pratico e ci permettono al contempo di operare in un contesto trasparente».

Tra le funzioni chiave di Demand Manager ci sono: analytics universali sulle performance e interfacce utente per la configurazione che consentono ai publisher di monitorare e ottimizzare la demand in tutte le fonti di demand; l’integrazione con il marketplace di Rubicon Project in tutti i tipi di deal, garantendo un’integrazione perfetta con i deal in private marketplace e guaranteed; e competenze tecniche e di gestione dei rendimenti dedicate, tra cui supporto a livello di implementazione, configurazione, hosting e gestione dei rendimenti.

Lo strumento è l’ultima novità che va ad arricchire l’offerta di soluzioni di monetizzazione di Rubicon Project. La società, che nei primi tre mesi del 2019 ha visto aumentare i propri ricavi del 30%, complici soprattutto le performance in ambito mobile e video, è in costante ampliamento, sia da un punto di vista di servizi che di organico. Nel team italiano, guidato dalla Managing Director Italia, Spagna e MENA Sara Buluggiu, è recentemente entrata una nuova Account Manager Buyer, Chiara Bruni.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.