Main partner:

Data-driven Ideas: Micro-Moments & Millennials

Sapere a quale chiave di ricerca rispondere su una ricerca da browser mobile, quando inviare una notifica o su quali canali posizionare un adv sono solo alcune delle capacità richieste al nuovo data-driven marketer

di Valerio Franco
18 aprile 2016
valerio-franco

Il mobile ha cambiato per sempre e in modo radicale il modo con cui ci approcciamo all’acquisto e al contesto di realtà nel quale ci muoviamo. Ogni momento può essere quello giusto per trovare ispirazione, per imparare a svolgere un compito che non sapevamo affrontare, per acquistare quel prodotto che ci ha colpito in una pubblicità o quel vestito che sta così bene addosso a quella signora dall’altro lato del marciapiede.

Sembra quasi che oggi il brand marketing stia diventando sempre più “micro-marketing”. O almeno così ci porta a pensare anche Google, che forte dei suoi dati è riuscito a pesare con una certa precisione di dati diversi “micro-moments” di ogni consumer journey.

La conclusione è semplice, forse intuitiva, però non così facile da implementare: per essere efficaci, c’è bisogno di visionare ogni possibile “momento” e circostanza della giornata dove un potenziale cliente, per rispondere a un bisogno impellente, utilizza il proprio smartphone ed è così potenzialmente esposto ad un touchpoint che il brand decide di attivare. La conoscenza del target – perciò – è la chiave di volta su cui si struttura tutta l’architettura del customer journey.

Sapere a quale chiave di ricerca rispondere su una ricerca da browser mobile, quando inviare una notifica per richiamare l’attenzione a un certo prodotto o su quali canali posizionare un adv sono solo alcune delle capacità richieste al nuovo data-driven marketer.

Questa settimana, grazie al supporto di Daniele Ciacci e di Niche Chathong, rispettivamente digital strategist e digital art director di Hallelujah,  ci siamo avventurati nel mondo delle infografiche per fornirvi alcuni numeri interessanti per approcciarci al mondo dei micro-moments (source: blog www.thinkwithgoogle.com e Consumer Barometer).

infographic-hallelujah-2

Stay tuned e continua a seguirci con molti altri approfondimenti su www.hallelujah.it.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.