Main partner:

Rubicon Project, il business cresce del 32% trainato dal video. E il titolo corre in Borsa

Significativi risultati per la società di ad tech, che è arrivata ad ottenere un flusso di cassa positivo un anno prima delle attese. E che per il Q1 2019 stima un ulteriore aumento di ricavi del 25%. Intanto in Italia cresce il team

di Alessandra La Rosa
28 febbraio 2019
rubicon-project

Rubicon Project chiude l’ultimo trimestre 2018 col segno “più”. La società di ad tech ha comunicato i dati del suo ultimo bilancio 2018, rivelando un aumento del fatturato del 32% rispetto al Q4 2017, a quota 41,4 milioni di dollari. Anche l’amministrato ha visto un buon incremento: +22% a 301 milioni di dollari. Il take rate è passato dal 12,3% del Q3 2018 al 13,8% del Q4.

Nel trimestre, Rubicon ha raggiunto l’obiettivo di un adjusted EBITDA positivo e, inoltre, ha ottenuto un flusso di cassa positivo un anno prima delle stime. Risultati brillanti, che hanno fatto balzare il titolo in borsa del 15% nell’after-hours.

A far da traino alle performance dell’azienda, è stato soprattutto il video: i ricavi di questo canale nel trimestre (la società gestisce annunci video su mobile web e app, desktop, tv connesse e DOOH) sono più che raddoppiati anno su anno. Bene anche il mobile, +43% anno su anno e ora il 55% del totale giro d’affari di Rubicon, e il desktop, +21%.

In considerazione di questi risultati, l’azienda guidata in Italia da Sara Buluggiu ha ipotizzato per l’apertura dell’esercizio 2019 un ulteriore trend di crescita: la stima è di un aumento di ricavi del 25% tra gennaio e fine marzo 2019.

La società ha anche reso noti i risultati del complessivo anno 2018. Qui il fatturato si è attestato sui 124,7 milioni di dollari, in calo del 20% sul 2017 soprattutto per la riduzione e poi l’eliminazione delle fee per i buyer a fine 2017. L’amministrato 2018 è invece cresciuto: +18% a 992,1 milioni di dollari, con un take rate del 12,6%, in calo rispetto al 18,5% del 2017.

«Abbiamo raggiunto una serie di significativi traguardi finanziari nell’ultimo trimestre. Siamo tornati ad una robusta crescita di ricavi anno su anno, ad un adjusted EBITDA positivo con un margine del 24% e, cosa più importante, abbiamo avuto un flusso di cassa positivo, escludendo le oscillazioni di mercato, un anno prima di quanto ci eravamo prefissati – ha commentato Michael G. Barrett, Presidente e CEO di Rubicon Project -. Le nostre buone performance di ricavi sono basate su solidi aumenti della quote di mercato, avendo significativamente superato i trend di mercato su video, audio e mobile».

«La crescita è confermata anche per la regione Italia, Spagna e Medio Oriente – ha dichiarato Sara Buluggiu, MD Italy, Spain & MENA di Rubicon Project, contattata da Programmatic Italia – prevalentemente grazie a pre-bid e all’integrazione con Exchange Bidding di Google. Siamo soddisfatti dei risultati messi a segno, frutto anche di un’ottimizzazione dei rapporti coi nostri clienti. Quanto all’importanza del Video come traino della crescita complessiva della società, possiamo dire che la nostra region è tra quelle che più hanno contribuito all’aumento del business su questo canale».

E, forte di questi risultati positivi, Rubicon Project ha inaugurato il 2019 investendo sulla sua squadra: «Il team italiano è recentemente cresciuto – ci ha rivelato Buluggiu – e continuerà a crescere nel prossimo futuro».

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.