Main partner:

Rocket Fuel è “Visionary” nel Magic Quadrant 2014 di Gartner per il Digital Marketing Hubs

L’istituto colloca la società americana tra quelle meglio posizionate rispetto alle sfide future del mercato, grazie anche all’acquisizione di [x+1]

di Programmatic-Italia
20 gennaio 2015
rocket-fuel

Rocket Fuel, fornitore leader di soluzioni di adv e digital marketing con intelligenza artificiale per agenzie e i brand globali, ha annunciato di essere stata inserita da Gartner tra i “Visionaries nel Magic Quadrant per il Digital Marketing Hubs”.

Nell’ambito del suo quadrante magico, Gartner posiziona tra i “visioniari” i player che appaiono meglio posizionati per il futuro, grazie alla loro visione del cambiamento.

Enrico-Quaroni-Rocket-Fuel
Enrico Quaroni

«Crediamo che essere stati posizionati tra i Visionaries da Gartner testimonia il progresso che Rocket Fuel ha fatto in partnership con i principali inserzionisti e brand nel guidare il loro successo nel programmatic marketing», dichiara Enrico Quaroni, managing director di Rocket Fuel Italia.

“Con l’acquisizione di [x + 1] lo scorso anno”, annunciata ad agosto “continuiamo ad essere i primi nello sviluppo e delivery di un digital marketing hub che sfrutta l’intelligenza artificiale per fornire un targeting superiore in tutto il percorso del cliente”, aggiunge Quaroni.

L’integrazione delle soluzioni di [x + 1] in Rocket Fuel permette a quest’ultima di ampliare il proprio portfolio soluzioni, ora destinato a un mercato più ampio. Le soluzioni di Rocket Fuel combinano la tecnologia Origin DMP di [x + 1] con la DSP di Rocket Fuel fornendo un motore multimediale globale basato sull’intelligenza artificiale che sfrutta questi asset di dati come parte di un digital marketing hub unificato.

“L’unione di Rocket Fuel e [X+1]”, si legge in una nota, “consentirà agli advertiser e alle loro agenzie di avere insight unici e scoprire i pattern di dati che collegano i punti attraverso i canali digitali disponibili come web, e-mail, display, mobile, social e video, così come i canali che non erano in precedenza accessibili in modalità programmatica come la stampa, il direct mail e i punti vendita. Questa piattaforma combinata avrà accesso all’inventory Rocket Fuel su 20 ad exchange globali per display, video e mobile”.

86 tra gli inserzionisti inclusi nell’Ad Age Top 100 hanno lavorato con Rocket Fuel.

 

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette