Main partner:

Rocket Fuel lancia “MAPP Transparency”: più trasparenza per i clienti della piattaforma

Il programma offre reporting e analytics in quattro aree chiave: modello di apprendimento, insight sull’audience, placement degli annunci e performance, fornendo una chiara visione della tecnologia Moment Scoring della società e del suo rendimento

di Alessandra La Rosa
16 ottobre 2015
Enrico-Quaroni-Rocket-Fuel
Enrico Quaroni

Nuovi standard di marketing transparency per i clienti della piattaforma di programmatic marketing di Rocket Fuel.

La società di ad-tech infatti lancia il nuovo programma “Model Audience Placement Performance (MAPP) Transparency”, che offre reporting e analytics in quattro aree chiave: modello di apprendimento, insight sull’audience, placement degli annunci e performance, fornendo una chiara visione della tecnologia Moment Scoring di Rocket Fuel e del suo rendimento in termini di efficacia delle campagne.

Quanto alla prima area chiave, quella del modello di apprendimento, i clienti di Rocket Fuel saranno ora in grado di vedere come opera Moment Scoring in tempo reale, tramite il Model Learnings report (di prossima uscita) che mostra, quotidianamente, il numero di attributi e caratteristiche del modello della campagna. Questi elementi sono identificati dall’intelligenza artificiale di Rocket Fuel per migliorare le performance della campagna: durante lo svolgimento delle campagne gli utenti del report possono vedere come l’intelligenza artificiale apprende gli attributi che hanno un effetto sull’obiettivo, come per esempio ogni corresponding drop del Cost per Acquisition.

Sul fronte dell’audience invece, i clienti potranno vedere come i comportamenti dei singoli target di riferimento sono performanti rispetto agli obiettivi della campagna in tre importanti aree: chi sta raggiungendo la campagna, se gli annunci vengono mostrati a persone reali e se raggiungono i profili dei consumatori su tutti i dispositivi che utilizzano. Rocket Fuel offre due tipi di report di trasparenza dell’audience. Il primo è Audience Insights, che fornisce un report attraverso attributi demografici, comportamentali e contestuali che possono aiutare a dare le informazioni per le decisioni di marketing sui media che non si possono basare sull’autonomous programmatic decisioning. Rocket Fuel offre anche un report demografico di terze parti realizzato in collaborazione con Nielsen e comScore. Il secondo tipo di report è Cross Device, una nuova suite di reportistica negli Insights che mostra in un diagramma di Venn interattivo il numero di impression, le conversioni cross-device, la spesa e altro ancora attraverso mobile, desktop e tablet. La Conversion Matrix mostra i vantaggi dell’ottimizzazione delle campagne che utilizzano la tecnologia cross-device di Rocket Fuel rivelando i modelli che includono i tipi di dispositivi su cui sono stati pubblicati gli annunci e i tipi di dispositivi su cui sono avvenute le conversioni.

Per quanto riguarda invece il posizionamento, i clienti possono vedere dove una campagna viene veicolata e quanto costa, con un elenco dettagliato di siti e viewability insights attraverso: un elenco dei siti che offre la visibilità su dove gli annunci sono apparsi in una campagna programmatic: un report finanziario che offre ai clienti DSP pieno accesso ai costi della campagna, compresi i costi dei media, i dati dei costi delle terze parti e il fee per la tecnologia di Rocket Fuel; il nuovo viewability report che sarà disponibile per i clienti che hanno espresso gli obiettivi di viewablity CPM; e il report di Traffic Scanner che fornisce una misura della qualità delle impression, permettendo ai marketer di sapere che una determinata campagna ha raggiunto persone reali.

Infine, le performance. I clienti potranno vedere in tempo reale come una determinata campagna sta raggiungendo il suo obiettivo, oltre a insight dettagliati sulla conversione. Il tutto grazie a dashboard di facile consultazione che confrontano delivery di alto livello, la misurazione, e le performance rispetto ai principali KPI. È inoltre possibile personalizzare i report con milioni di potenziali configurazioni.

«La nostra offerta MAPP è completa e in grado di fornire ai nostri clienti una visione molto più profonda degli elementi chiave per il successo delle loro campagne rispetto a quello che viene offerto da qualsiasi altro fornitore di programmatic marketing – commenta Enrico Quaroni, country manager di Rocket Fuel Italia -. Vogliamo stabilire il criterio con il quale tutti i fornitori di programmatic marketing devono operare e pensiamo che MAPP faccia esattamente questo».

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette