Main partner:

Retargeting: i trend in un'infografica

Una ricerca di AdRoll delinea trend e caratteristiche del retargeting. Oltre 6 inserzionisti su 10 lo usano non solo per accrescere le vendite, ma anche per rinforzare l’awareness

di Simone Freddi
05 giugno 2015
Retargeting_2

L’entrata in vigore della cosiddetta “Cookie Law” ha fatto sì che in questi giorni si parli, e molto, di cookie. Una delle applicazioni più utlizzate del cookie in ambito pubblicitario è senza dubbio il retargeting, ossia quella forma di pubblicità online che si rivolge agli utenti sulla base delle loro precedenti azioni su internet, in situazioni in cui tali azioni non si traducono in vendita.

In parole povere, si tratta di mostrare dei banner agli utenti che hanno navigato su un sito internet, ma non hanno effettuato l’azione desiderata (tipicamente, un acquisto).

Qual è lo stato dell’arte del retargeting? E cosa sta rispondendo meglio alle esigenze degli inserzionisti?

Da questa infografica realizzata da AdRoll sulla base di interviste a 250 inserzionisti europei, emergono aspetti interessanti: per esempio, il fatto che il 60% e più degli investitori adv usa il retargeting non solo per aumentare le vendite, ma anche come veicolo per rinforzare l’awareness.

Il focus sulle vendite resta comunque elevato: i due siti su cui maggiormente le aziende vorrebbero venisse effettuato il retargeting sono, infatti, Amazon e Ebay.

Retargeting-infografica-adroll

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter