Main partner:

RadiumOne accelera sul mercato italiano: Mattia Stuani nuovo Sales Director

La piattaforma di ad buying punta sulla già importante esperienza del manager nel programmatic e nell’adv data-driven. Nel nuovo ruolo avrà il compito di guidare la squadra Sales nell’acquisizione di clienti

di Teresa Nappi
14 dicembre 2015
Mattia Stuani-RadiumOne
Mattia Stuani

RadiumOne accelera decisamente nel mercato italiano. Dopo il suo arrivo entro i nostri confini, annunciato a ottobre in occasione dell’appuntamento IAB Seminar dedicato al programmatic, e l’annuncio della nomina a Managing Director Italia di Dario Caiazzo, ora la piattaforma di ad buying consolida ulteriormente la sua presenza nel mercato italiano e scalda i motori per un 2016 che si annuncia essere sfidante per la sigla.

E lo fa annunciando la nomina di Mattia Stuani a Sales Director di RadiumOne Italia.

 

Logo-RadiumOne

 

Stuani, classe 83, è un volto già noto al mondo del digital. Ha iniziato il suo percorso in Teradata come Sales Account Manager, ha proseguito in Ebuzzing come senior sales manager, quindi in Teads in qualità di Head of Programmatic Sales dove ha dato inizio al processo di acquisto automatizzato dell’inventory video e successivamente ha portato la sua esperienza in Rocket Fuel come responsabile video.

Oggi approda in RadiumOne con l’indispensabile compito di costituire un team sales di talenti da guidare in delicato percorso fatto di acquisizione clienti e approccio consulenziale.

«L’obiettivo è generare una forte crescita ed espansione nel mercato italiano, grazie a una unique selling proposition che ci rende più trasparenti ed efficienti come partner per agenzie e brand», ha dichiarato Stuani. «RadiumOne è entrata nel mercato italiano con il pieno rispetto delle preesistenti dinamiche, ma in modo deciso, investendo molto per comunicare e costruire un team di qualità ed esperienza in ogni suo dipartimento. Questa ambizione è legata al successo ottenuto a livello globale, dove ci stiamo ritagliando quote di mercato sempre più importanti».

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette