Main partner:

Da Programmatic a Programmable advertising: l’opinione di Gaetano Polignano di Tradelab

Al Programmatic Day 2017, il Country Manager Italia della società parla di strumenti flessibili e plasmabili sulle esigenze del singolo cliente. Una metodologia spiegata all’evento con la presentazione case history di Yves Rocher

Teresa Nappi
14 aprile 2017
Tradelab_Polignano_Programmatic_Day2

Dal Programmatic al “Programmable”. È su questa evoluzione che si è concentrato l’intervento di Gaetano Polignano, Country Manager Italia di Tradelab, al Programmatic Day 2017. Un’evoluzione interpretata come l’inizio di una nuova era. Assodato che la tecnologia c’è, «dobbiamo riuscire a concepirla come flessibile e plasmabile sulle esigenze del singolo cliente», dice Gaetano Polignano ai microfoni di Engage al termine del proprio intervento sul palco della Conference Hall dell’evento.

Grazie a una tecnologia proprietaria, Tradelab è in grado di personalizzare l’analisi di varie fonti di dati e creare algoritmi di “bidding” specifici per diversi brand. Una metodologia illustrata attraverso la case history di Yves Rocher.

Scopriamone i dettagli dalle parole dello stesso manager.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter