Main partner:

Programmatic, quali sono le preoccupazioni dei professionisti?

Una ricerca condotta a livello internazionale mette in evidenza problematiche e benefici dell’automatizzazione pubblicitaria secondo i professionisti senior operanti sul fronte acquisto

di Cosimo Vestito
31 gennaio 2018
programmatic-tech tax

Le tecnologie di automatizzazione riservano preoccupazioni ma portano anche benefici a chi compra spazi pubblicitari su internet.

A dimostrarlo è uno studio, risalente allo scorso dicembre, condotto da London Research in collaborazione con l’agenzia media Truth. Spicca come cruccio principale di agenzie e inserzionisti la mancanza di misurazioni e metriche coerenti nel programmatic, segnalata da quasi la metà dei rispondenti.

Mancanza di trasparenza nelle agenzie e assenza di visibilità sugli operatori di terza parte si sono invece collocati, rispettivamente, alla seconda e alla terza posizione. Le frodi pubblicitarie sono state un’ulteriore cruccio per molti professionisti, segnalate da circa il 37% dei compratori intervistati, mentre una quota simile di rispondenti ha menzionato la viewability.

programmatic

Ma la ricerca ha evidenziato anche i vantaggi per i professionisti che utilizzano il programmatic; in particolare, molti partecipanti al sondaggio sono stati in grado di targettizzare e ottimizzare campagne pubblicitarie in maniera efficace, oltre che a scalarle.

programmatic

Infine, più di quattro rispondenti su dieci hanno dichiarato di aver ottenuto un miglior ritorno sulla spesa pubblicitaria, mentre quasi la stesso numero ha citato la riduzione dei costi.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Le più lette