Main partner:

Programmatic nel B2B: il 65% delle aziende vuole aumentare l’investimento

Il programmatic guadagna popolarità anche nel B2B: il 65% delle aziende interpellate da una ricerca americana di Dun & Bradstreet prevede di incrementare il media buying automatizzato il prossimo anno

di Andrea Di Domenico
16 ottobre 2015
b2b-Programmatic

Il programmatic guadagna popolarità, anche quando si tratta di B2B.

Lo dimostra una ricerca focalizzata proprio su questo settore di Dun & Bradstreet, società di consulenza in ambito B2B del New Jersey, secondo cui la grande maggioranza delle aziende che investono in pubblicità B2B ha intenzione di aumentare la spesa in programmatic adv nel 2016. Circa i due terzi dei marketer intervistati (65%), in particolare, ha in piano di incrementare il proprio investimento in programmatic.

Lo studio, realizzato in Usa, rileva inoltre che per ben il 78% degli investitori B2B interpellati, la spesa in programmatic sarà superiore al 50% del budget totale il prossimo anno.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.