Main partner:

Oracle acquisisce Moat e si rafforza sul fronte misurazioni

La società di analytics entrerà a far parte di Oracle Data Cloud, che ora potrà offrire ad aziende ed editori «una suite completa di soluzioni per la targettizzazione e la misurazione» della pubblicità digitale

di Alessandra La Rosa
19 aprile 2017
oracle

Nuova, importante acquisizione all’interno del mercato dell’ad tech. Stavolta si tratta di Oracle, che ha comprato, per una cifra che non è stata resa nota, la società di misurazioni Moat.

Un’operazione con cui Oracle punta a espandere le sue capacità in campo di marketing e data cloud, fornendo a inserzionisti ed editori strumenti di analytics approfonditi e, in ultima istanza, un servizio ancora più completo nel campo della pubblicità digitale.

Moat entrerà a far parte dell’offerta di Oracle Data Cloud, che già ospita gli strumenti di Datalogix e BlueKai, altre due acquisizioni del colosso informatico.

«Sono emozionato nel dare il benvenuto al CEO Jonah Goodhart e all’intero team di Moat all’interno della Oracle Data Cloud – commenta Eric Roza, Senior Vice President e General Manager di Oracle Data Cloud -. Moat ha aumentato la sua forza nel campo degli analytics di oltre il 100% lo scorso anno, fornendo informazioni concrete su viewability, brand safety, traffico non umano, e creatività pubblicitaria ad oltre 600 clienti tra editori, aziende e agenzie».

«Con questa acquisizione, Oracle Data Cloud ora offre ai brand e ai publisher una suite completa di soluzioni per la targettizzazione e la misurazione, che consentiranno di migliorare i risultati di virtualmente ogni tipo di campagne pubblicitaria digitale», conclude il manager.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter