Main partner:

Programmatic Video, crescono le transazioni in RTB: +50% nel secondo trimestre

Secondo uno studio di Ooyala, la disponibilità di maggiori inventory di qualità sul mercato aperto ha trainato un robusto aumento delle transazioni automatizzate di pubblicità video. In crescita anche il valore dei CPM

di Alessandra La Rosa
23 settembre 2016
video-mobile

Il Programmatic Video cresce nel mondo.

Lo rivela il Q2 2016 Global Video Index di Ooyala, relativo al secondo trimestre di quest’anno, che ha analizzato la visualizzazione di 3,5 miliardi di video al giorno da parte di oltre 220 milioni di utenti a livello globale.

Lo studio, oltre a registrare una crescita dei mobile device, su cui ora avviene il 51% di tutte le video views online (in crescita del 15% sul 2015 e di ben il 203% sul 2014), segnala anche un robusto aumento del Programmatic Video, dovuto secondo la società alla disponibilità di maggiori inventory di qualità sul mercato RTB.

Secondo Ooyala, infatti, le transazioni in rtb nel secondo trimestre hanno visto un incremento del 50%. I CPM delle inventory in ultime chiamate si sono attestati a circa 9,50 dollari, mentre quelli a prezzo fisso hanno visto una media tra i 15 e i 17 dollari. Anche le aste cosiddette a secondo prezzo hanno visto aumentare i loro prezzi, arrivando a una cifra media tra i 19 e i 21 dollari.

La ricerca ha analizzato nei particolari anche le performance del pre-roll. Nel periodo in esame la più alta percentuale di impression relativa a questo formato è stata proveniente dai pc (50,4%), seguita da mobile (31,8%) e tablet (17,7%). Quanto invece alla quota di visualizzazioni complete degli spot, la più alta è stata registrata sulle Smart TV (83%), poi tablet (81%), pc (76%) e mobile (74%).

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter