Main partner:

One by Aol: Publishers è lancio globale

Costruita per gli editori, la piattaforma ha funzionalità avanzate di distribuzione di contenuti e include una nuova soluzione di attivazione video

di Andrea Di Domenico
25 gennaio 2016
OnebyAol-Publishers

Oggi, nel corso di IAB Annual Leaderhip Meeting negli Stati Uniti, Aol ha lanciato One by Aol: Publishers per semplificare un ecosistema complesso fornendo soluzioni olistiche e su misura per gli editori. Negli ultimi sei anni Aol ha investito più di 1 miliardo di dollari in tecnologie publisher-first, pensate, quindi appositamente per gli editori, espandendole a livello globale. Annunciata nel corso dello sbarco di Aol in Italia, on One by Aol: Publishers, Aol punta a sostenere gli editori con strumenti di engagement, analytics, content distribution e revenue management.

«Gli editori oggi si trovano ad affrontare un mercato dei media pieno di ostacoli e sfide quotidiane: si muovono all’interno di walled garden senza avere gli strumenti adatti per sfruttare questo momento storico in cui gli utenti stanno spostando la propria attenzione al mobile e ai contenuti video – ha dichiarato Tim Mahlman, president Publisher Platforms Aol -. Con One by Aol: Publishers, Aol ridefinisce le modalità di monetizzazione degli asset degli editori e fornisce loro soluzioni efficaci per ottenere il massimo valore dai loro contenuti».

In un mercato con grande focus sulle necessità degli inserzionisti, Aol vuole confermare il proprio impegno anche per gli editori e One by Aol: Publishers offre una serie di vantaggi:

Unica demand platform: strettamente connessa con la piattaforma di acquisto di One by Aol, la piattaforma per gli editori rende il processo di vendita di pubblicità molto più fluido e snello migliorando i rapporti con brand, agenzie, trading desk e permettendo anche un’integrazione semplice con strumenti di terze parti.

Processo semplificato: meno piattaforme e meno interlocutori permettono di ottimizzare le risorse e soddisfare ogni esigenza d’acquisto con maggior rapidità, in questo modo si alleggeriscono anche i costi che gli editori si trovano ad affrontare, a favore di un maggior focus su soluzioni e offerta. In media, gli editori utilizzano quattro diverse supply-side platform per vendere la loro inventory (Fonte: AOL Publisher Advisory Board survey) e ricevono meno del 50% dei budget che gli inserzionisti sono disposti a investire e questo a causa del numero di intermediari (Fonte: AdAge “Inside the Hidden Costs of Programmatic” – Settembre 2015).

Dati, analisi e ottimizzazione: gli editori possono sfruttare gli strumenti di Aol per rafforzare la comprensione dei propri asset e il comportamento dei loro acquirenti. L’offerta analizza modelli di pricing, audience e inventory, per consentire agli editori di raggiungere nuovi segmenti di pubblico e sviluppare nuove opportunità.

Mobile first: Aol semplifica i processi di monetizzazione da mobile, incluse le app dove normalmente il processo è molto complesso. Grazie a un SDK flessibile in grado di accedere a uno dei più grandi inventory mobile del mercato, l’offerta di Aol fornisce un’unica soluzione per tutti i formati e i dispositivi e per tutti gli ad-buying partner.

Maggiori opportunità con i video: con Aol gli editori possono sfruttare la scalabilità per massimizzare il potenziale della loro inventory video grazie a tecnologie di distribuzione avanzate.

In occasione del lancio della piattaforma, Aol ha unificato le soluzioni e i servizi per gli editori e ha annunciato l’acquisizione di AlephD, azienda di analytics e ottimizzazione dinamica del floor price per i publisher.  AlephD sarà un elemento fondamentale di One by Aol: Publishers.

La nuova soluzione video

Le offerte tecnologiche di Aol On Network, Vidible e Be On fanno ora parte di One by Aol: Publishers e sono stati integrati in un set di soluzioni video per gli editori. Il nuovo video content player fornisce agli editori una serie molto più specifica di dati sul proprio pubblico, sulle performance dei contenuti e della pubblicità, sui tassi di viewability, sull’uso di ad blocking ed eventuale traffico fraudolento.

Il programmatic nella tua e-mail. Ricevi gratuitamente la nostra newsletter

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Programmatic Italia e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Engage.it

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Programmatic Italia una nostra newsletter bisettimanale e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.